Home Recensioni News Speciali [ Live Reports ] Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Concerto Earth del 22/03/2012



Dorthia Cottrell - Death Folk CountryDorthia Cottrell
Death Folk Country
Treedeon - New World HoarderTreedeon
New World Hoarder
Dozer - Drifting in the Endless VoidDozer
Drifting in the Endless Void
Poison Ruin - HarvestPoison Ruin
Harvest
Purling Hiss - Drag On GirardPurling Hiss
Drag On Girard
No Spill Blood - Eye of NightNo Spill Blood
Eye of Night
Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs - Land Of SleeperPigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs
Land Of Sleeper
Lankum - False LankumLankum
False Lankum
Scowl - Psychic Dance RoutineScowl
Psychic Dance Routine
Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r

Spazio 211

Torino

22/03/2012

Chi pensava che il "doom" fosse solo fuzz e volumi altissimi, giovedi' sera ha dovuto ricredersi!

Ancora una volta il palco dello Spazio 211 ha ospitato un caposaldo dell'underground, gli Earth.

Nei suoi vent'anni di carriera la band di Dylan Carlson si e' evoluta, cambiando piu' volte formazione ed arrivando a proporre un'interpretazione di drone/doom sperimentale ed atipica. Questo ovviamente, non senza lo stupore o meglio lo scontento di quelli che, disinformati ma incuriositi si sono lasciati attrarre dal nome che nella scena doom risuona spesso e con autorita', aspettandosi il tipico sound monolitico e frantuma timpani alla Electric Wizard.

Gli Earth invece hanno ormai sviluppato sonorita' piuttosto "soft" e malinconiche, a dispetto di quelle più dure e cupe dietro alle quali correvano le aspettative di molti tra il pubblico dello Spazio. Il tutto da qualche anno a questa parte, risulta insolitamente accompagnato dal morbido suono del violoncello di Lori Goldston (qualcuno magari se la ricorda perché suono con i Nirvana nel loro storico unpugged del 1993..) che purtroppo in molti passaggi non si sentiva bene.

L'unica cosa rimasta fedele all'immaginario dei disinformati e' stata la proverbiale lentezza della musica, prerogativa senza la quale non di puo' parlare di doom.

Ad ogni modo non mi posso annoverare tra le fila dei delusi, eccezione fatta per le esibizioni precedenti di due artisti solisti, entrambi voce e chitarra: la canadese O Paon e lo statunitense Mount Eeire, che ho trovato incredibilmente soporiferi, ma come si suol dire i gusti sono gusti.

[Maria Martini]


Recensioni dei protagonisti del concerto:
Earth - Angels Of Darkness Demons Of Light 1Earth
Angels Of Darkness Demons Of Light 1
Earth - Angels Of Darkness Demons Of Light 2Earth
Angels Of Darkness Demons Of Light 2
Earth - Earth 2Earth
Earth 2
Earth - Hex Or Printing In The Infernal MethodEarth
Hex Or Printing In The Infernal Method
Earth - HibernaculumEarth
Hibernaculum
Earth - Living In The Gleam Of An Unsheathed SwordEarth
Living In The Gleam Of An Unsheathed Sword
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
Earth - Sunn Amps And Smashed GuitarsEarth
Sunn Amps And Smashed Guitars
Earth - The Bees Made Honey in the LionEarth
The Bees Made Honey in the Lion's Skull

LIVE REPORTS
18/05/2004TorinoHiroshima Mon Amour
24/11/2000MilanoRolling Stone
24/02/2006LegnanoJail
15/04/2011TilburgRoadburn Festival 2011 Day 2
22/03/2012TorinoSpazio 211
18/05/2022SavonaRaindogs