Home Recensioni News Speciali [ Live Reports ] Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Concerto Kings Of Convenience del 24/06/2005



Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes

Anteprima Goa Boa

Genova

24/06/2005

Che generazione fortunata, la nostra. Potersi godere un duo giovane e carino che suona splendide canzoni con la chitarra acustica. Finora potevano vantarsi di questo primato solo i fan di Simon & Garfunkel. Ma per noi sbarbatelli vengono in soccorso Erik Glambek Be e Erlend ye, in arte Kings Of Convenience.

Sul palco sono in quattro. Oltre ai due protagonisti troviamo un violinista e un bassista che con discrezione si fanno amare per il compitino svolto con perizia e tanti sorrisi.

C' un atmosfera surreale questa sera. Praticamente l'80% del pubblico formato da coppiette teneramente abbracciate, il restante 20% da ragazze innamorate di quei timidi bozzetti sonori che vorrebbero fossero scritti per loro.

I due protagonisti, invece, sono i classici ragazzi timidi, carini e con molte cose da dire ma che, per forza di cose, rimangono da soli a casa con le loro chitarre, scrivendo canzoni per ragazze che non esistono. Ma che in realt sono a centinaia fra il pubblico.

Vorrei saper scrivere canzoni come le loro, vorrei far innamorare una ragazza con due accordi e il suono della mia voce. Ma, onestamente, il loro standard elevato mi fa desistere appena imbraccio la chitarra. E gente come loro va coccolata come nessun'altro perch sono il faro di qualunque ragazzo che, in spiaggia, vuole far innamorare con la sua voce ma viene irrimediabilmente coperto dai cori degli altri. Al concerto, invece, nessuno si perde una nota.

Loro due sorridono, scherzano, parlano, addirittura chiedono un plettro al pubblico; sono gli amici a cui non puoi voler male o provare invidia ma solo andare fieri di conoscerli.

E, alla fine, se sono gli unici che vengono ancora ricordati di quel New Acoustic Movement di qualche anno fa un motivo ci sar!

[Dale P.]


Recensioni dei protagonisti del concerto:
Kings Of Convenience - Quiet Is The New LoudKings Of Convenience
Quiet Is The New Loud

LIVE REPORTS
24/06/2005GenovaAnteprima Goa Boa