ÔĽŅ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

AA.VV. - Transmission From Sinai (Arthur)

Ultime recensioni

Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture
Blodet - Death MotherBlodet
Death Mother
Maggot Heart - HungerMaggot Heart
Hunger
Blood Incantation - Luminescent BridgeBlood Incantation
Luminescent Bridge
Grails - Anches En MaatGrails
Anches En Maat
Kvelertak - EndlingKvelertak
Endling
Graveyard - 6Graveyard
6
Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons

AA.VV. - Transmission From Sinai
Titolo: Transmission From Sinai
Anno: 2009
Produzione: Al Cisneros
Genere: rock / psych / folk

Voto:
Produzione:
Originalitŗ:
Tecnica:




Arthur è un magazine statunitense dedito alla controcultura ma soprattutto alla musica. Sperimentale, noise, stoner, drone e psichedelica.

Dato che siamo sempre in cerca di chicche segnaliamo questa bella compilation curata da Al Cisneros (Sleep, Om) e pubblicato tramite gli editori della rivista.

Al Cisneros è un personaggio guida della moderna heavy-psichedelia e con gli Om ne sta ridisegnando lentamente (in linea con il personaggio) i confini. Già negli suoi esordi "giovanili" con gli Sleep si notava uno stile poderoso ma difficilmente avremmo parlato di Cisneros come un personaggio "elegante". Eppure, così come accade per i vicini Grails, difficilmente si può scontentare un ascoltatore, anche casuale, con l'avvio di un album come Pilgrimage ricco sia di deviazioni psichedeliche che di potenza mai fine a se stessa.

Con questa compilation Al cerca di allontanare definitivamente la parola "metal" dal suo vocabolario. Piuttosto con innesti di dub (vedi i brani di Linval Thompson e Alpha & Omega), soprattutto con la costante di un incedere lento e parecchio rilassato. L'inizio √® con il drone dei Lichens (gi√† compagni di tour degli Om) e prosegue con la solarit√† stonata di Linval Thompson, con la delicatezza di Grouper (al secolo Liz Harris, nel giro Xiu Xiu) e di David Tibet con i Current 93. Data la vicinanza "spirituale" non stupisce la presenza di Scott Kelly con il suo approccio acustico tra Mark Lanegan e Johnny Cash. Poi Quixotic, Hush Harbours, Mia Doi Todd, Six Organ Of Admittance, Holy Sons, Pantaleimon. Verso la fine Al mette i brani pi√Ļ ovvi: Grails, Wino e J Mascis. Ovvero quello che ci saremmo aspettati comprando il disco a scatola chiusa. Ma dopo aver superato lo shock iniziale sono proprio quelli a stonare maggiormente con l'atmosfera generale (Grails a parte).

Non mi dilungo ulteriormente: la copertina è ad opera di Arik Roper e l'edizione è limitata a 1000 copie. Serve altro?

[Dale P.]

Canzoni significative: ...

Questa recensione ť stata letta 2788 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Hey Colossus - Dances / CursesHey Colossus
Dances / Curses
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Motorpsycho - + Jaga Jazzist HornsMotorpsycho
+ Jaga Jazzist Horns
Barn Owl - Ancestral StarBarn Owl
Ancestral Star
Weeed - You Are The SkyWeeed
You Are The Sky
Motorpsycho - PhanerothymeMotorpsycho
Phanerothyme
Motorpsycho - LobotomizerMotorpsycho
Lobotomizer
Comets On Fire - AvatarComets On Fire
Avatar
Motorpsycho - Kingdom Of OblivionMotorpsycho
Kingdom Of Oblivion
Morkobot - MorkobotMorkobot
Morkobot