´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  stoner post-metal post-hardcore metal grunge [ rock ] alternative

Vetro - Anonimo FTP (Load Up)


Anonimo FTP - Vetro
rock / alternative /

Voto:
Voto utenti (228):

Etichetta: Load Up
Produzione:
Anno: 2003

Scheda autore: Anonimo FTP



File under: Sonic Youth, Flaming Lips, Slint. O, traducendolo in italiano: tra Marlene Kuntz, Afterhours e SixMinuteWarMadness. Gli AnonimoFtp sembrano la versione primordiale dei gruppi citati sopra. Ovvero quando erano ancora rumorosi, incazzati ma giÓ altamente melodici. Citazioni colte di post-rock mostrano come in Italia la scuola di Chicago abbia attecchito pi¨ che da altre parti. Deflagrazioni tra June Of 44, Slint e tutti quei gruppi che hanno contribuito a modificare la forma canzone tradizionale. Chitarre in evidenza e arpeggiate per poi farle esplodere in deliri apparentemente sconnessi come i migliori Sonic Youth. Melodie e ritornelli cantabilissimi sopra a deliri rumorosi come i Flaming Lips pi¨ lisergici. Il difetto principale del gruppo Ŕ di ricordare troppo coloro che quei modelli li hanno giÓ presi di riferimento anni prima. La voce Ŕ molto alla Manuel Agnelli, soprattutto nelle urla. Le spore noise fanno molto Marlene. Ma l'abilitÓ tecnica e l'ottimo gusto delle melodie mettono il gruppo in assoluto primo piano tra le prossime migliori cose di casa nostra. I testi in inglese vi aprirebbero le porte mondiali e vi slegherebbero da una scena (quella italiana) che non sa da che parte andare. Pensateci.

[Maso]

Canzoni significative: L'orrore, Notte D'acqua, Vetro

Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione Ú stata letta 3002 volte!



tAXI dRIVER consiglia

Internal Disfunction - Nine Feet UnderInternal Disfunction
Nine Feet Under
Tomahawk - Mit GasTomahawk
Mit Gas
Tre Allegri Ragazzi Morti - Le OriginiTre Allegri Ragazzi Morti
Le Origini
Wellwater Conspiracy - The Scroll And Its CombinationsWellwater Conspiracy
The Scroll And Its Combinations
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely