´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

XII - Feedbacker (Kontingent Records)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Feedbacker - XII
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione: Mihail Slavov
Genere: metal / sludge / grunge
Scheda autore: Feedbacker



Nella costante ricerca di nuova musica da ascoltare mi sono imbattuto nei Feedbacker, duo basso e batteria proveniente da Sofia, Bulgaria. Scopro che hanno appena pubblicato il nuovo album per una manciata di etichette, tra cui l'italiana Dischi Devastanti Sulla Faccia (le altre sono Kontingent Records, Sweetohm Recordings, Nothing to Harvest). Vengo ammaliato dal singolo "Svetlo b?deshte" a cui Ŕ associato uno straniante videoclip. Voce grattata alla Kurt Cobain (e tipo i suoi numerosi emuli, per esempio Gavin Rossdale), suoni oscuri e opprimenti e un'atmosfera che rimanda a certe canzoni drogate degli Earth periodo "Pentastar". Inutile dire che il brano in questione Ŕ girato in loop per giorni. Il resto dell'album non Ŕ a questi livelli eccellenti ma comunque buoni. L'iniziale "XII" Ŕ su coordinate OM per quanto riguarda il rifferama ma la voce inevitabilmente trasporta tutto in terreni grunge paludosi. In "Reditsi" e in "Az nosya svetlina" si sconfina nello sludge, ma niente di cui strapparsi i capelli. Molto interessanti invece i due brani finali "ç" e "Khladno sl?ntse" che insieme sono metÓ del piatto. La prima Ŕ un drone metal con urla disumane, un po' alla Khanate, il secondo un doomone molto "groovoso", perfetto come finale del disco.

"XII" Ŕ una produzione decisamente underground e come tale va giudicata: nel suo modo di proporsi Ŕ un disco artigianale ma anche a suo modo originale. Sono sicuro che la band saprÓ far parlare di sŔ soprattutto grazie ai loro live ma, se vi capiterÓ di comprarlo al banchetto o in qualche distro, non ve ne pentirete assolutamente. Adatto a grunger fissati con lo sludge.

[Dale P.]

Canzoni significative: Svetlo b?deshte, Khladno sl?ntse.


Questa recensione Ú stata letta 376 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Floor - DoveFloor
Dove
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Mistress - The Glory Bitches Of DogheadMistress
The Glory Bitches Of Doghead
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Unearthly Trance - The TridentUnearthly Trance
The Trident
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Facedowninshit - Nothing Positive Only NegativeFacedowninshit
Nothing Positive Only Negative