Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

XII - Feedbacker (Kontingent Records)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Feedbacker - XII
Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione: Mihail Slavov
Genere: metal / sludge / grunge
Scheda autore: Feedbacker



Nella costante ricerca di nuova musica da ascoltare mi sono imbattuto nei Feedbacker, duo basso e batteria proveniente da Sofia, Bulgaria. Scopro che hanno appena pubblicato il nuovo album per una manciata di etichette, tra cui l'italiana Dischi Devastanti Sulla Faccia (le altre sono Kontingent Records, Sweetohm Recordings, Nothing to Harvest). Vengo ammaliato dal singolo "Svetlo b?deshte" a cui associato uno straniante videoclip. Voce grattata alla Kurt Cobain (e tipo i suoi numerosi emuli, per esempio Gavin Rossdale), suoni oscuri e opprimenti e un'atmosfera che rimanda a certe canzoni drogate degli Earth periodo "Pentastar". Inutile dire che il brano in questione girato in loop per giorni. Il resto dell'album non a questi livelli eccellenti ma comunque buoni. L'iniziale "XII" su coordinate OM per quanto riguarda il rifferama ma la voce inevitabilmente trasporta tutto in terreni grunge paludosi. In "Reditsi" e in "Az nosya svetlina" si sconfina nello sludge, ma niente di cui strapparsi i capelli. Molto interessanti invece i due brani finali "" e "Khladno sl?ntse" che insieme sono met del piatto. La prima un drone metal con urla disumane, un po' alla Khanate, il secondo un doomone molto "groovoso", perfetto come finale del disco.

"XII" una produzione decisamente underground e come tale va giudicata: nel suo modo di proporsi un disco artigianale ma anche a suo modo originale. Sono sicuro che la band sapr far parlare di s soprattutto grazie ai loro live ma, se vi capiter di comprarlo al banchetto o in qualche distro, non ve ne pentirete assolutamente. Adatto a grunger fissati con lo sludge.

[Dale P.]

Canzoni significative: Svetlo b?deshte, Khladno sl?ntse.


Questa recensione stata letta 322 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Iron Monkey - Iron Monkey Our Problem BoxIron Monkey
Iron Monkey Our Problem Box
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Gersch, The - The GerschGersch, The
The Gersch
Torche - AdmissionTorche
Admission
Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension