´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Henrick Palm - Poverty Metal (Svart)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede ňrAfsky
Om hundrede ňr
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Henrick Palm - Poverty Metal
Titolo: Poverty Metal
Etichetta: Svart
Anno: 2020
Produzione:
Genere: rock / alternative / metal

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Henrick Palm Ŕ un nome sicuramente poco noto ma Ŕ stato uno dei membri dei Ghost prima di essere cacciato dal dispotico Tobias. Non solo: il suo contributo lo si pu˛ trovare anche in ottime band come In Solitude e Sonic Ritual (con Linnea Olsson). Qualche anno fa ha iniziato una carriera solista e questo "Poverty Metal" Ŕ il suo secondo lavoro, entrambi con artwork di Sebastian Murphy dei Viagra Boys. Strani incroci che rivelano un personaggio che meriterebbe qualche riflettore in pi¨.

Attingendo dalle proprie passioni musicali, Henrik ha construito un album solido e decisamente riuscito. Immaginate una sorta di alternative rock vagamente sludge, con melodie quasi glam-rock (anni 70, non 80...forse anche un pochino di 80), atmosfere dark e una teatralitÓ diffusa. Citando nomi alla rinfusa: David Bowie, Melvins, Paul Chain, Ghost, Pink Floyd, Queen, Queens Of The Stone Age. Siete schifati o incuriositi? Tranquilli: l'insieme Ŕ perfetto: un mix di pomp-rock con chitarroni underground, ballatone al pianoforte, rock orecchiabili e viaggi psichedelici. Sapete perchŔ funziona? PerchŔ Henrick sa come scrivere canzoni, maneggia la materia come un esperto artigiano e ha tante cose da dire ma intavolate con coerenza.

In un mondo giusto starebbe tra i dischi dell'anno di ogni classifica come si deve.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione Ú stata letta 418 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Corin Tucker Band - 1000 YearsCorin Tucker Band
1000 Years
The Ringo Jets - The Ringo JetsThe Ringo Jets
The Ringo Jets
AA.VV. - Vegetable Man Project Vol.2AA.VV.
Vegetable Man Project Vol.2
Afterhours - Quello Che Non CAfterhours
Quello Che Non C'Ŕ
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Tomahawk - Mit GasTomahawk
Mit Gas
Division Of Laura Lee - Black CityDivision Of Laura Lee
Black City
(P)itch - Bambina Atomica(P)itch
Bambina Atomica