Mos Generator – come sopravvivere agli anni 90 suonando heavy rock!

Mos Generator sono uno dei due nomi che suoneranno nel palco principale del Taxi Driver Summer Fest. Dopo avervi presentato gli Elder ecco il turno della band di Tony Reed.

Port Orchard è una piccola città ad ovest di Seattle, nello stato di Washington. E se sei giovane negli anni grunge non è strano suonare in una rock band. I Mos Generator si formano nel 2000 proprio da tre persone che negli anni 90 hanno incrociato i loro strumenti in varie formazioni, jammato assieme e che vogliono suonare semplicemente “heavy rock” alla vecchia maniera.

Tony Reed (chitarra, voce e tutto fare) proviene dai Treepeople con cui ha registrato un paio di album usciti per la C/Z records, storica etichetta di Seattle passata alla storia della musica per la pubblicazione nel 1986 di Deep Six ovvero la prima compilation “grunge” della storia. I Treepeople erano la band di Dough Martsch che poi formò i Built To Spill.

John Haslip (basso) proveniva dai Voodoo Gearshift, anche loro di casa C/Z. Il loro “grunge” era decisamente sbilenco tra metal, tempi storti e melodie non troppo enfatiche. Sembrano quasi i Tool di Undertow.

Shawn Johnson (batteria) militava nei più popolari Mind Funk, in cui troviamo Jason Everman ex chitarrista nei Nirvana ed ex bassista nei Soundgarden. Jason era inoltre quello che prestò i famosi 600 dollari a Kurt Cobain per la registrazione di Bleach. I Mind Funk sono gli unici dei tre ad aver avuto un contratto major. Che per quegli anni è una statistica inusuale.

Dopo queste e altre esperienze minori nel 2000 nascono i Mos Generator. La formazione iniziale è cambiata negli anni diventando essenzialmente la band di Tony Reed. Ma la qualità non è mai scesa, anzi. Da grande collezionista e conoscitore di musica Tony suona il rock nella maniera più genuina e sincera, con grande attenzione alle melodie e alla potenza dei riff secondo la tradizione heavy rock settantiana di Grand Funk e Black Sabbath.

La discografia è molto ricca: tra album, split (compreso uno con i genovesi Isaak), EP, live, raccolte il nome Mos Generator appare nel catalogo di numerose label. Small Stone, Nasoni, Ripple, Heavy Psych Sound, Roadburn, Listenable, Flotation per citarne qualcuna!

L’ultimo disco è Electric Mountain Majesty uscito nel 2014 a cui seguono tre split (quello già citato con gli Isaak, con gli Stubb e con Daily Thompson) una raccolta di registrazioni live tra il 2007 e il 2014 e il limitatissimo Electric Nomads Demos. Come è facile capire è difficile seguire tutto, se poi contiamo che Tony suona anche negli Stone Axe e ha il suo progetto solista a nome HeavyPink capiamo che completare la discografia è un affare per pochi.

Ma non è un affare per pochi l’impatto live dei Mos Generator che potrete sentire dalle 2130 sul palco principale del Taxi Driver Summer Fest! Gratis.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*