Radio Gazzarra trasmetterà dal Taxi Driver Summer Fest

A Genova c'è anche un radio libera. E potete ascoltarla dal web.

Compost era una fanzine piuttosto popolare a Genova nel biennio 2007/2008. La potevi trovare nei banchetti dei concerti e nei negozi di dischi e si occupava della realtà musicale locale con lucide e lunghe interviste che rilette oggi fanno scendere più di una lacrimuccia.
Nel numero 5 (scaricabile in pdf) c’è un intervista al sottoscritto da parte di Cesare Pezzoni (mastermind dei CRTVTR). Il motivo? Avevo appena iniziato ad occuparmi della programmazione del Checkmate e stavo pensando di aprire un etichetta dedicata alle band genovesi chiamata “ZenArcade”.

Ne venne fuori una bella chiacchierata da cui estrapolo un paio di momenti:

Cesare: “Tre cose da fare per migliorare la situazione musicale a Genova”

Maso: Aprire una radio e dividerci la programmazione fra tutte le varie realtà, anche le più strane. Credere in quello che si fa mantenendo umiltà e curiosità. Registrare decentemente un disco e suonare ovunque conoscendo realtà, scambiando pareri e contatti.

[…]

Cesare: Ultima domanda: non sarebbe bello avere del tempo libero?

Maso: “Certo. Potrei aprire il mio negozio di dischi, stampare magliette, fare il dj radiofonico e ascoltare ancora più musica!”

Compost era una delle mille cose fatte dall’associazione DisorderDrama e non a caso citavo il bisogno di una radio. Sapevo che erano anni che cercavano un modo per svilupparla e renderla reale. E dopo anni, prove, podcast improvvisati nel 2013 nasceva Radio Gazzarra. Ufficialmente la “web radio di Arci Liguria” ma andando a scovare la redazione troviamo tanti nomi legati a DisorderDrama.

Pur avendo molti limiti tecnici la radio ha fin da subito dato dei validi molti motivi per la sua esistenza. Prima di tutto una ricca e varia programmazione musicale che spazia dal punk (Hello Bastards), alla sperimentazione (Sodapop Fizz) e passa attraverso gli ultimi trend (New Older) e i grandi classici (Il Club Del Disco). Poi una ricchissima sezione di approfondimenti locali, sociali e culturali.

gazzarra1

 

Taxi Driver cura due programmi fin da subito. “School Of Rock” (ora March To Fuzz), condotto da Sara Twinn, parte dalla traduzione in italiano di testi in inglese e cerca di raccontare i fermenti musicali e culturali che li accompagnano. “Fruit Of The Doom”, condotto dal sottoscritto (Maso), è quello che si definirebbe un programma “hard & heavy”. Psichedelia, stoner, doom, sludge, alternative rock sono i generi di fondo. Ma non mancano speciali dedicati alle scene, retrospettive e monografie.
speciali

 

Potete trovare tutti i podcast (e sono tantissimi) nella pagina dedicata. Nessuno è un professionista per cui non aspettatevi voci profonde, sketch divertenti, musica “normale”. Ma per quanto mi riguarda è questo il bello: la totale libertà che si respirava nelle famose radio libere degli anni 70.
Radio Gazzarra è la radio ufficiale del festival. Ci accompagneranno fin dal pomeriggio trasmettendo proprio dai Giardini Baltimora! Se quindi siete impossibilitati a venire sintonizzatevi su http://gazzarra.org!!

Radio Gazzarra su Facebook: facebook.com/RadioGazzarra

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*