Siamo degli Snob!

Quando il negozio di dischi incontra il palco di Zelig! Tutte storie vere!

In questi 6 anni di attività abbiamo conosciuto tanti appassionati di musica, entusiasti, curiosi, ma non sono mancate ovviamente le scene goffe e le domande più demenziali.. molte delle quali le abbiamo condivise nelle nostre pagine personali su Facebook. I venditori di dischi sono notoriamente degli snob e noi non siamo da meno!!

Nick Horby con il libro “Alta Fedeltà” (e in Italia Maurizio Blatto con “L’Ultimo Disco Dei Mohicani”) hanno sdoganato definitivamente il negozio di dischi come ambientazione per sketch umoristici più o meno involontari. Ho lavorato per alcuni mesi nel negozio Ricordi di Via Fieschi prima della fusione con Feltrinelli. Essendo “senza filtri”, o meglio essendo generalista, capitavano le creature più improbabili. Si partiva dal capire cosa fosse il “Graverì dei Garrosi” (ovvero il Greatest Hits dei Guns’N’Roses)   e si arrivava a scoprire di chi fosse “la canzone della biondina del Festivalbar 82. O 83, o forse non era il Festivalbar”.. Sono anche diventato un esperto dei Pooh!  Quello che io e Sara (e i nostri aiutanti) viviamo ogni giorno da Taxi Driver meriterebbe un reality show, soprattutto perchè da noi certe domande contrastano maggiormente ed essendo un negozio “intimo” vengono sentite da tutti i presenti in quel momento!

In molti ci hanno consigliato di raccogliere gli scritti in un libro, per ora vi accontentiamo con una raccolta delle migliori chicche! Se volete farvi delle grasse risate vi conviene sostare per un paio di orette da Taxi Driver per veder nascere discussioni di ogni genere. E non sentirete la mancanza di Jack Black!

“fai tatuaggi?”

“ciao, è qui il centro vodafone?”

“oooooh un negozio di musica… vecchia!”

“i vinili usati è dove c’è scritto vinili usati?”

“sono indeciso tra comprare un cd o le sigarette. cosa consigli?”

“avete dischi anche normali?”

“vi siete trasferiti di pochi passi, e quindi avete cambiato anche genere… o no?”

“scusa ma da quando va di nuovo il vinile? mi sono perso qualcosa?”

“ciao il vinile che ho comprato l’altro giorno suona rallentato, sarà difettoso?”
più probabile che giri a 45.. hai provato?
“eh?”

“salve, vorrei copiare questo vinile su questo cd vuoto”
“mi spiace, qui non si può…”
“ah peccato. però quanto costa?”

“masterizzate vinili su usb? ma non mi serve tutto il disco eh, solo una canzone”

“ma se un vinile degli anni settanta è fuori catalogo, posso comunque ordinarlo? tipo tu chiami chi li stampa e ti fai stampare una copia apposta per me?”

“ciao, posso entrare col bambino col gelato che un po’ sgocciola?”

“posso appoggiarmi un attimo sui dischi?”

“maaaaa senti un po’…ma quei dischi grandi vanno sempre? te ne posso portare una scatola che non so che farmene?”

“ma una farmacia qua vicino? perchè ho picchiato la schiena e mi fa male. ma non so se ho un livido, dovrei guardarmi” e fa il gesto di tirarsi giù le braghe
“ehm, vendiamo dischi non pomate”
“si ma non mi sono ancora visto, magari non ho niente. ce l’hai uno specchio?”
“solo questo”
“eh ma mi vedono da fuori, non ce l’hai sul retro?”
“penso che una farmacia ti sarà più utile”

“ho un euro e non vado di corpo da una settimana!”
“lì c’è la cesta dei dischi a 50cents”
“che bella notizia! prendo questo!”
“dovrebbe funzionare, tenga il resto!”

“buongiorno, cercavo un disco dei Take That”

“I Nomadi? Elvis? ma..dramma: se non li tieni COSA COMPRO?”

“modley pru hai niente?”

“naaaaaa sti Hawkwind suonano troppo vecchio, li pensavo diversi”

“adoro i Pirl Gem!”

“il disco Sunn O))) & Ulver ti interessa?” “no sta roba alla Sonic Youth non mi piace molto”

“io amo lo stoner. però a parte Kyuss e Monster Magnet il resto è tutta merda. anche i Fu Manchu”

“Phil Collins lo fate? quello con l’orecchino!”

“meglio i Motley Crue o i Green Day?”

“io oramai so tutto quanto..e ascolto Misfits, Clash e basta”

“io ascolto solo musica anni 80… la roba dagli anni novanta in su è solo ed esclusivamente commerciale, nessuno escluso!… e non provi a ribattere..”

“ma questo è Doors, vero? si sente dal rumore!”
“no, sono i Causa Sui…”
“ah, fanno lo stesso rumore..”

“io i gruppi metal ce li ho tutti. avrò ben una sessantina di dischi”

cliente 1: “vinilozzo di Vasco?”
cliente 2: “oh cazzo.. fossi in lei e ce l’avessi, te lo tirerei nei denti”

“dei System ne avete? se no non sto ad entrare..”

“il metal?”
“lì”
“ok così non ci vado”

“Mannarino?” “NO!” “non lo trovo da nessuna parte!” “ottima notizia! neanche da Genova Dischi?” “no” “meno male!” “e io come faccio?” “buone feste!”

 

Taxi Driver Record Store sarà ovviamente presente con il banchetto di vinili, CD e merchandise durante tutta la giornata del Taxi Driver Summer Fest, in compagnia di altri amici spacciatori di dischi!!! Supportate i negozi di dischi! Entrate e non abbiate paura di chiedere. Alla peggio verrete spediti “al centro commerciale”!  

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*