Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Behold...The Arctopus - Nano-Nucleonic Cyborg Summoning (Metal Blade)

Ultime recensioni

Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty

Behold...The Arctopus - Nano-Nucleonic Cyborg Summoning
Titolo: Nano-Nucleonic Cyborg Summoning
Etichetta: Metal Blade
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / progressive / experimental

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:


MP3: Exospacial Psionic Aura


Non contento di aver realizzato con i Dysrhythmia uno dei migliori dischi dell'anno in corso (se non il migliore), lo straordinario bassista Colin Marston dona ai propri fan il secondo lavoro dei "Behold... the Arctopus", uno straordinario EP di 17 minuti (ma il minutaggio aumenta considerevolmente se acquistate la ristampa Metal Blade con incluso il precedente "Arctopocalypse Now... Warmageddon Later" e alcuni brani live).

Da un certo punto di vista la band non si discosta tanto dai Dysrhytmia. Il genere di riferimento è, infatti, un metal-jazz compreso tra i Dillinger Escape Plan di "Calculating Infinity", le ritmiche dei Meshuggah, la disciplina dei King Crimson, e la violenza degli Ephel Duath.

La differenza, in questo caso, la fa il tocco dei singoli musicisti. Ad esempio Colin, impegnato sulla "Warr Guitar", ha un suono decisamente corposo anche quando il chitarrista Mike Lerner parte per un viaggio di cui solo lui conosce la meta. Anche la pulizia di esecuzione della band è quantomeno mostruosa, così come gli arrangiamenti, degni di un pazzo criminale.

Ovviamente un disco consigliato a tutti i fan della violenza ipertecnica.

Da mandare a memoria.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 5578 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


10/01/2007 Finita La Scrittura Dell'Album

tAXI dRIVER consiglia

Meshuggah - Rare TraxMeshuggah
Rare Trax
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Intronaut - Null EPIntronaut
Null EP
Circle Of Sighs - NarciCircle Of Sighs
Narci
Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Coprofago - Unorthodox Creative CriteriaCoprofago
Unorthodox Creative Criteria
Dysrhythmia - PretestDysrhythmia
Pretest
Yakuza - Of Seismic ConsequenceYakuza
Of Seismic Consequence
Meshuggah - IMeshuggah
I
Apiary - Lost In FocusApiary
Lost In Focus