Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Irreversible Entanglements - Who Sent You? (International Anthem)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Irreversible Entanglements - Who Sent You?
Autore: Irreversible Entanglements
Titolo: Who Sent You?
Etichetta: International Anthem
Anno: 2020
Produzione: Scott McNiece
Genere: jazz / free jazz / experimental

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Camae Ayewa aka Moor Mother è una delle artiste più interessanti degli ultimi anni. Particolarissimi e incisivi nei suoi dischi solista ha partecipato al primo disco degli Zonal di Broadrick e Martin. E poi è la figura centrale degli Irreversible Entanglements quintetto avant-jazz che nel 2017 debuttò con l'ottimo disco omonimo. "Who Sent You?" conferma l'incredibile capacità di Camae di rendere oro ogni cosa che tocca collaborando con musicisti nel pieno dell'ispirazione.

La poetica cyberpunk si sposa con il free-jazz schizofrenico di Keir Neuringer al sax e alle percussioni, Aquiles Navarro alla tromba e percussioni, Luke Stewart al contrabbasso e percussioni, Tcheser Holmes alla batteria. L'ingombrante presenza delle percussioni è il secondo elemento principale, che riporta l'ascoltatore ad una tribalità schizzata, quasi grindcore nell'approccio iconoclasta, ma con i piedi ben piantati nella tradizione afrobeat. Fiati che dialogano impazziti e un contrabbasso che cerca di stabilire un vago senso di ordine completano il quadro di una band unica e difficilmente adatta all'ascoltatore jazz "tipo".

"Who Sent You?" non è un disco facile ma è la cosa più vicina al suono di questo 2020: nervoso, tenebroso, arrabbiato, preoccupato e, perdonate la faciloneria, nero.

[Dale P.]

Canzoni significative: Who Sent You - Ritual, No Màs.


Questa recensione é stata letta 619 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Irreversible Entanglements - Open The GatesIrreversible Entanglements
Open The Gates

tAXI dRIVER consiglia

Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Irreversible Entanglements - Open The GatesIrreversible Entanglements
Open The Gates