Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Shellac - To All Trains (Touch And Go)

Ultime recensioni

Sonic Universe - It Is What It IsSonic Universe
It Is What It Is
Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will

Shellac - To All Trains
Titolo: To All Trains
Etichetta: Touch And Go
Anno: 2024
Produzione: Shellac
Genere: rock / noise /

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta To All Trains





Per 10 anni Shellac sono stati giusto un affare per i fan più hardcore e i frequentatori del Primavera Sound di Barcellona, dove ogni anno si divertivano a fare un concerto. L'annuncio dell'uscita di "To All Trains" è stata accolto con un cinque alto dai soliti che non vedevano l'ora di riascoltare nuovi riff affilati e sbilenchi. Il caso vuole che Steve Albini abbandoni questo mondo a causa di un infarto proprio pochi giorni dalla pubblicazione del sesto disco a nome Shellac. Inevitabilmente si attiva la celebrazione del lavoro decennale di Steve, soprattutto dietro al mixer, con ricordi da parte di tutti gli appassionati su questo o quel disco. Di conseguenza il giorno dell'uscita di "To All Trains" i negozi di dischi vengono letteralmente assaliti da grandi e piccini richiedendo una copia in vinile. Risultato: sold out immediato in tutto il mondo. Un po' come successe qualche anno fa dopo la morte di David Bowie e l'uscita di Blackstar.

Altra beffa del caso: tutta la discografia della band viene caricata pochi giorni dopo nei siti di streaming come già deciso in precedenza da tutti e i tre membri. Questa mossa, che immagino sia stata fatta alla Neil Young perchè "se proprio vogliono ascoltarci in streaming in bassa qualità che lo facciano", è stata fondamentale per incuriosire definitivamente tutto il pubblico rock ad ascoltare (finalmente) gli Shellac.

Che magari si aspettavano una roba estrema, storta, contorta, difficile e invece si trovano con un gruppo rock minimale con suoni essenziali, ritmi non troppo tirati, riff grintosi ma non "in your face" e una voce che bofonchia storie. Un gruppo da vecchi? Forse. Ma dopo lo sbigottimento iniziale c'è chi magari ha avuto la pazienza di riprendere l'ascolto e lasciarsi conquistare da un particolare modo di suonare la chitarra sia rumoroso che melodico, un basso che zitto zitto perfora lo stomaco, un beat che nella sua essenzialità non può fare a meno di far scuotere la testa. E quella voce bofonchiante mette a nanna buona parte dei parlottieri / parolieri del post punk attuale.

Non è At Action Park e i dischi immediatamente successivi ma ha dimostrato di avere le canzoni giuste al momento giusto. E' ironico che un disco con un titolo e una copertina così abbia funzionato per tutta una sequenza di coincidenze e perfetti orari. E si concluda con un brano intitolato "I Don't Fear Hell"...

[Dale P.]

Canzoni significative: Scrappers, I Don't Fear Hell.

Questa recensione é stata letta 102 volte!
Vota Questo Disco:



NEWS


20/03/2024 Ritornano Dopo 10 Anni
19/07/2010 Ad Ottobre In Italia

tAXI dRIVER consiglia

Unsane - WreckUnsane
Wreck
Sonic Youth - Rather RippedSonic Youth
Rather Ripped
White Zombie - Soul-CrusherWhite Zombie
Soul-Crusher
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
The Austerity Program - Bible Songs 1The Austerity Program
Bible Songs 1
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Benefits - NailsBenefits
Nails
(P)neumatica - Pneumatica(P)neumatica
Pneumatica
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty