Home Recensioni News Speciali [ Live Reports ] Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Concerto Extrema - Biogora del 05/03/2006



The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven
Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions

Logo Loco

Genova

05/03/2006

Poteva essere una serata da consegnare agli annali. Il numeroso pubblico presente era in trepidazione di poter finalmente riassaporare le gesta live degli Extrema. Quanti anni erano che non li si vedeva a Genova? Troppi. In più si festeggiava la pubblicazione dell'esordio dei Biogora, qua opening-act.

Invece le cose iniziano ad andare storte velocemente. Il set dei Biogora viene troncato per enormi problemi tecnici (sia sotto che sopra il palco regnava il caos). Dopo la "risoluzione" la band può ricominciare il concerto. Purtroppo la buona volontà non basta: l'impianto continua a fare i capricci e la resa della band viene minata da questa grande confusione generale. Peccato perchè immagino che i Biogora tenessero moltissimo a questa data.

Dopo il cambio palco è il turno degli Extrema. L'orario tardo e l'intuizione che l'impianto non si sarebbe aggiustato in quei minuti fa emigrare buona parte del pubblico verso altri lidi. Non sbagliavano: appena partono chitarra, basso, batteria e voce verrebbe voglia di andare dal responsabile e strozzarlo. La band però non si risparmia e come dei cyborg schiacciano tutto e tutti con la loro violenza. Il pubblico si farà così trascinare dall'enorme carisma di GL Perotti che inveendo contro ogni cosa contribuirà a salvare un concerto che difficilmente poteva definirsi tale.

Dal mio punto di vista c'è la contentezza di aver visto una band come poche altre, modesta e sincera, tecnicamente preparatissima capace di smuovere le pareti. Dall'altra parte l'arrabbiatura di aver speso soldi per niente, di essere stato trattato senza rispetto da coloro a cui ho dato i soldi del biglietto (anzi, no, del timbro). Quei 10 Euro all'ingresso servivano per vedere ma, soprattutto, sentire un concerto. Si dice che il pubblico non si muove neanche per i grandi avvenimenti. Forse è solamente stufo di essere preso per il culo.

[Dale P.]


Recensioni dei protagonisti del concerto:
Biogora - Sheep?Biogora
Sheep?
Extrema - And The Best Has Yet To ComeExtrema
And The Best Has Yet To Come

LIVE REPORTS
05/03/2006Extrema
Biogora
GenovaLogo Loco