Home Recensioni News Autori Speciali [ Live Reports ] Label Store
  stoner post-metal post-hardcore metal drone grunge rock alternative

Concerto Fu Manchu del 24/03/2011



King Buzzo - This Machine Kills ArtistsKing Buzzo
This Machine Kills Artists
Emma Ruth Rundle - Some Heavy OceansEmma Ruth Rundle
Some Heavy Oceans
Dwarves - Invented Rock & RollDwarves
Invented Rock & Roll
Mastodon - Once More Around The SunMastodon
Once More Around The Sun
Wolves In The Throne Room - CelestiteWolves In The Throne Room
Celestite
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
Zola Jesus - VersionsZola Jesus
Versions
Vista Chino - PeaceVista Chino
Peace
Jex Thoth - Blood Moon RiseJex Thoth
Blood Moon Rise
Uncle Acid And The Deadbeats - Mind ControlUncle Acid And The Deadbeats
Mind Control

Seleziona l'anno

2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006 2005 2004 2003 2002 2001 2000

Concerto Spazio 211

Torino

24/03/2011

foto di Redi Laloshi


Dopo i Kyuss, per continuare nel migliore dei modi, chi poteva essere piu' adatto, se non i Fu Manchu?! Con oltre vent'anni di "fuzz" sulle spalle e cambi di formazione, tra le cui fila, abbiamo visto passare Brant Bjork, la band californiana ritorna con: Bob Balch (chitarra), Brad Davis (basso), Scott Reeder, non quello, (batteria), e Scott Hill (voce/chitarra), unico componente rimasto della formazione iniziale.

Niente band di spalla in questa data allo Spazio 211, un po' di attesa e poi giu' con una scaletta di tredici pezzi, piu' un paio a richiesta del pubblico. Con un bel muro di suono, potente, ma non spropositato, come quello di gruppi quali Electric Wizard o Karma To Burn, i Fu Manchu hanno dato spettacolo. Energici e trasportanti, i riff ingrassati costantemente da un bel suono Fuzzoso, caratteristico della band, hanno intrattenuto piu' che degnamente, la massa di ragazzi pressanti accorsi per l'occasione.

Certo vedere i Fu Manchu non e' un evento particolarmente insolito, ma non avendoli ancora visti sono stata ben felice di essere presente. Da brava ragazza piccolina, ho assistito a tutto il concerto dalla prima fila, cosa fantastica, soprattutto in un locale come lo Spazio, che ha il palco basso; ed ho avuto modo di accertare i racconti, di chi prima di me ha avuto l' opportunità di assistere ad un loro concerto e che li descrivevano come una grande band dal vivo. Tutto vero!! In live sono davvero esplosivi!

Poche chiacchiere, e molta sostanza ma, soprattutto, guardando Scott Hill, sudare su quella chitarra, come se fosse l'ultimo concerto della sua vita, la cosa che mi ha colpito maggiormente, e' stata la passione e la voglia di spaccare tutto, che molti musicisti, magari piu' famosi, spesso e volentieri non dimostrano..

[Maria Martini]


Recensioni dei protagonisti del concerto:
Fu Manchu - DaredevilFu Manchu
Daredevil

LIVE REPORTS
24/03/2011TorinoSpazio 211