Home Recensioni News Speciali [ Live Reports ] Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Concerto Isis - Jesu - Tim Hecker del 19/05/2005



Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsæter & Marhaug - Higgs BosonGammelsæter & Marhaug
Higgs Boson

Antidox

Torino

19/05/2005

Un terremoto devastante. Il suono che esce dalle casse, questa sera, è un magma sonoro che si impossessa delle orecchie degli spettatori e li porta in trance estatica per tutto il proseguo della serata.

Una serata quasi tra amici. Locale affollato ma non pieno, esibizioni che iniziano tardi e lasciano il tempo, tra una band e l'altra, di svagarsi al bar, nei divani o alla ricerca di qualche CD strano.

Inizia Tim Hecker. Saio nero, maschera di ferro, laptop e mixer. In una parola: drone. Mezzoretta di disturbi, rombi, bassi che ti entrano nei vestiti e gli fanno prendere vita, armonia distorta nascosta sotto miliadi di decibel di feedback.

I Jesu, band dell'ex "Napalm Death", "Godflesh" e "Techno Animal" Justin Broadrik, affrontano il palco con diversi problemi tecnici e inevitabilmente portano il pubblico a calare l'attenzione. Quando, però, il concerto ingrana la band sembra una deviazione noise dei Melvins e degli ultimi Godflesh.

Infine, ad un'ora improponibile, salgono sul palco gli Isis, band del leggendario Aaron Turner, boss della Hydrahead.

Chi si aspettava divagazioni psichedeliche e un po' intellettuali rimarrà deluso. La band metterà gli amplificatori con i volumi al massimo e cercherà di distruggere i timpani agli ascoltatori.

Ma, mentre le orecchie sanguinano, gli occhi rilasciano lacrime di commozione per un live act che è impossibile da descrivere. Potenza, disperazione, rabbia. Neurosis, Mogwai e Unsane in un unico palco costretti ad alzare i volumi ed a urlare sempre più forte pur di farsi sentire. Un esperienza quasi mistica.

[Dale P.]

Recensioni dei protagonisti del concerto:
Isis - + Aerogramme - In The FishtankIsis
+ Aerogramme - In The Fishtank
Isis - In The Absence Of TruthIsis
In The Absence Of Truth
Isis - Live 4 Selections 2001-2005Isis
Live 4 Selections 2001-2005
Isis - OceanicIsis
Oceanic
Isis - PanopticonIsis
Panopticon
Jesu - AscensionJesu
Ascension
Jesu - ConquerorJesu
Conqueror
Jesu - InfinityJesu
Infinity
Jesu - JesuJesu
Jesu
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Jesu - Silver EPJesu
Silver EP

LIVE REPORTS
19/05/2005Isis
Jesu
Tim Hecker
TorinoAntidox
26/05/2006Jesu
Final
LegnanoJail
14/04/2012Sleep
The Obsessed
Pelican
Mike Scheidt
Jesu
Church Of Misery
Oranssi Pazuzu
TilburgRoadburn 2012 Day 3