Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Hunter - A Life Once Lost (Ferret)

Ultime recensioni

Dark Buddha Rising - MathreyataDark Buddha Rising
Mathreyata
Liturgy - Origin of the AlimoniesLiturgy
Origin of the Alimonies
Eternal Champion - Ravening IronEternal Champion
Ravening Iron
Thou - Emma Ruth Rundle - May Our Chambers Be FullThou
Emma Ruth Rundle - May Our Chambers Be Full
Golem Mecanique - Nona, Decima Et MortaGolem Mecanique
Nona, Decima Et Morta
Mr Bungle - The Raging Wrath Of The Easter Bunny DemoMr Bungle
The Raging Wrath Of The Easter Bunny Demo
Stabbing Westward - Hallowed HymnsStabbing Westward
Hallowed Hymns
AA.VV. - Dirt ReduxAA.VV.
Dirt Redux
Fuzz - IIIFuzz
III
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire

A Life Once Lost - Hunter
Voto:
Etichetta: Ferret
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / metalcore /
Scheda autore: A Life Once Lost

MP3: Needleman
Rehashed
Vulture


Ascoltando per la prima volta "Hunter" sono rimasto deluso dal fatto che la band avesse cercato di allontanarsi dal sound Meshuggah dell'esordio incorporando nuove influenze (southern, stoner, death, hardcore, metal). Deluso perchè band che suonano come i Meshuggah ce ne sono troppo poche e, soprattutto, perchè le canzoni mi sembravano avessero perso qualcosa.

Continuando con gli ascolti (tra l'altro stavo preparando una recensione parecchio delusa, lo ammetto) sono rimasto rapito da questa band che ruba ai Mastodon il titolo di migliore band "heavy" attualmente in circolazione. Sto esagerando? No.

Il songwriting ispirato e personale della band mostra sì tutte le influenze in modo palese ma mescolate in modo originale e spesso inaspettato, alcune volte volutamente forzato, tanto da creare un magma sonoro potente e convincente che in colpo solo distrugge tutto il metalcore proiettando il genere verso un nuovo livello da superare.

Tornando al paragone con i Mastodon, la band si nutre della stessa idea di triturare tutto il triturabile con violenza senza trascurare il groove, vero valore aggiunto di entrambe le formazioni. Ma se le radici della band di Brann Dailor sono da ricercare nell'hard-rock e nel prog quelle dei A Life Once Lost affondano nell'heavy metal, nel death tecnico (Meshuggah, Death) e nel thrash (Pantera) guadagnando in marzialità e usando gli stop'n'go per sbatterci in faccia tutta la loro potenza.

Se quest'anno dovete comprare un solo disco questo è l'acquisto da fare.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 5821 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

A Life Once Lost - A Great ArtistA Life Once Lost
A Great Artist

tAXI dRIVER consiglia

Throwdown - VendettaThrowdown
Vendetta
Sepultura - RoorbackSepultura
Roorback
Zao - The Fear Is What Keeps Us HereZao
The Fear Is What Keeps Us Here
A Life Once Lost - HunterA Life Once Lost
Hunter
Abel Is Dying - Promo 2k5Abel Is Dying
Promo 2k5
A Life Once Lost - A Great ArtistA Life Once Lost
A Great Artist
 Brutal Rash
The Gyre
Nora - Save YourselfNora
Save Yourself
Since By Man - A Hate Love RelationshipSince By Man
A Hate Love Relationship
Un-kind - Hurts To The CoreUn-kind
Hurts To The Core