Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Unbreakable A Retrospective - Afghan Whigs (Rhino)

Ultime recensioni

En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet

Afghan Whigs - Unbreakable A Retrospective
Voto:
Anno: 2007
Produzione:
Genere: rock / alternative / grunge
Scheda autore: Afghan Whigs



Ci stiamo pian pianino dimenticando del valore artistico della scena rock alternative degli anni 90. Ma è inevitabile pescare a caso nel calderone di quegli anni per riportare alla luce gemme di infinito valore. Gli Afghan Whigs, in un mondo culturalmente preparato, sarebbero tra le band più idolatrate di sempre. Autori di dischi di assoluto pregio come Congregation, Black Love ma soprattutto Gentlemen, uno dei dischi fondamentali del rock tutto.

Partite tranquillamente da quell'album nel caso voleste farvi del bene.

In questa raccolta, invece, ripercorriamo la carriera di una band che non ha mai deluso. Partiti nella scuderia SubPop in contemporanea a Mudhoney, Nirvana e Soundgarden, la band di Greg Dulli (ora nei Twilight Singers e collaboratore dei nostrani Afterhours) si offriva come risposta soul al suono underground vigente in quel periodo debitore di Husker Du, Replacements e Dinosaur Jr.

Anche loro furono attratti dal richiamo major e fondamentalmente la musica guadagnò in pulizia e maggiore cura negli arrangiamenti, dimostrando che maggiori soldi danno la possibilità di ottenere migliori mezzi espressivi.

Nel periodo in cui in televisione non era raro trovare Flaming Lips, Melvins, Lush e Jesus Lizard gli Afghan Whigs guadagnarono un discreto seguito merito di alcuni singoli come "Debonair", "Gentlemen", "Honky's Ladder" (qua non presente).

All'interno di Unbreakable trovate 18 brani di cui due inediti registrati dalla band proprio per la raccolta. Il valore è ovviamente al top, ma preferiamo dirigervi nella discografia ufficiale ben più sorprendente di questa pur ottima raccolta di canzoni.

Gli Afghan Whigs ci mancano, come ci manca la qualità musicale degli anni 90.

[Dale P.]

Canzoni significative: Gentlemen, Be Sweet, Debonair.


Questa recensione é stata letta 4121 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

04/06/2012RhoArena Rho

NEWS


08/09/2014 Ristampa Deluxe di Gentlemen
01/02/2012 Con Soundgarden a Milano
10/09/2006 Di Nuovo Insieme!

tAXI dRIVER consiglia

 Tre Allegri Ragazzi Morti
La Testa Indipendente
Fantomas - Amenaza Al MundoFantomas
Amenaza Al Mundo
 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Primus - Animals Should Not Try To Act Like PeoplePrimus
Animals Should Not Try To Act Like People
LetLet's Get Lost
...I Remember Yesterday When I Was Grey
Sleater Kinney - The WoodsSleater Kinney
The Woods
Grinderman - GrindermanGrinderman
Grinderman
Dredg - Catch Without ArmsDredg
Catch Without Arms
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box