Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

So Young - Clark Nova (Tube / Ghost Records)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Clark Nova - So Young
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / psych /
Scheda autore: Clark Nova



Attivi da più di dieci anni, la band di Varese arriva finalmente all'esordio con questo "So Young", complice la cooperazione fra Tube e Ghost Records.

Il nome tutelare della band si chiama Mercury Rev. Voce gentile, soffocata da chitarre magmatiche e la sezione ritmica che disegna vaghe melodie ipnotiche. Shoegazer lo chiamavano ormai secoli fa. Ovvero tutto quello che avevano di pop i Sonic Youth. Indolenti nei ritmi e nel tono, i brani entrano pian pianino nel cervello facendo esplodere gli ultimi neuroni sani rimasti.

Il disco risulta inevitabilmente molto buono, per quanto la produzione sonora non sia per niente di mio gradimento (perchè lasciare le chitarre così in secondo piano?) e si fa ricordare per la bella sequenza di canzoni. Ecco perchè "So Young" risulta inevitabilmente pop, poche le linee sbilenche e tante le belle melodie.

Avremmo gradito qualche azzardo di più da una band che tanto ha atteso per l'esordio sulla lunga distanza.

[Dale P.]

Canzoni significative: Mickey Mouse Was a FBI Agent, Hollywood Holocaust, Hot Wheels.

Questa recensione é stata letta 3269 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia