ļ»æ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Dead Sara - It Ain't Tragic (Warner)

Ultime recensioni

Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsęter & Marhaug - Higgs BosonGammelsęter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture

Dead Sara - It Ain't Tragic
Autore: Dead Sara
Titolo: It Ain't Tragic
Anno: 2021
Produzione: Noah Shain, Sean Friday
Genere: rock / alternative / pop

Voto:
Produzione:
Originalitą:
Tecnica:




Dead Sara sono un'eterna promessa non mantenuta. In ogni disco riescono a piazzare singoli trascinanti e potenti ma non abbastanza da fare breccia nel pubblico rock generalista. Quello che ama Foo Fighters, Greta Van Fleet, Red Hot Chili Peppers, Muse, Green Day per capirci. Proprio per questo chi li segue dagli esordi se li continua a coccolare sperando non troppo velatamente che rimangano sempre in uno status di culto, sebbene non proprio underground.

Capitanate dall'ottima cantante Emily Armstrong e dalla grintosa chitarrista Siouxsie Medley arrivano finalmente al terzo disco dopo 6 anni di silenzio interrotti da una manciata di EP. Che dire? "Ain't It Tragic" non č nč un capolavoro, nč un disastro sonoro. Le canzoni ci sono ma la qualitą generale si č decisamente abbassata. Non c'č un brano gigantesco come "Weatherman" ma tante buone canzoni (in questo caso 11). Dead Sara cercano pił il refrain che il ritornello, pasticciano un po' con gli arrangiamenti e forzano un po' troppo la produzione.

Idee non ce ne sono ma č comunque un piacere ascoltare la voce di Emily, sebbene spesso sia troppo sopra le righe. I fan ascolteranno cercando il buono e lo troveranno dopo qualche ascolto, chi non le conosce non verrą colpito granchč. Peccato.

[Dale P.]

Canzoni significative: Hands Up, Good Times.

Questa recensione é stata letta 180 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Dredg - El CieloDredg
El Cielo
Corin Tucker Band - 1000 YearsCorin Tucker Band
1000 Years
Fiub - Brown StripesFiub
Brown Stripes
Motorpsycho - Angels And Daemons At PlayMotorpsycho
Angels And Daemons At Play
Dredg - Catch Without ArmsDredg
Catch Without Arms
Mondo Generator - A Drug Problem That Never ExistedMondo Generator
A Drug Problem That Never Existed
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Lingua - All My Rivals Are Imaginary GhostLingua
All My Rivals Are Imaginary Ghost
Black Midi - CavalcadeBlack Midi
Cavalcade