Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Organic Hallucinosis - Decapitated (Earache)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Decapitated - Organic Hallucinosis
Voto:
Etichetta: Earache
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / death metal /
Scheda autore: Decapitated



Capitolo quarto, dopo Winds of Creation, Nihility, The Negation.

I nuovi Decapitated arrivano quaranta secondi dopo l'inizio dell'opener. Per chi non li conosce un lasso di tempo quasi insopportabile di banalit death. E' un lungo grind su un riff monotono, il tutto per troppi secondi.

Poi arrivano: senza paragonarli ai dischi vecchi, potete prenderli come un massiccio incrocio degli Hateplow di "Everybody dies", di estrosit meno psichedelica dei Mastodon degli esordi e qualcosa dei Malevolent Creation degli esordi. E' un disco vettoriale, dritto, severo, un massacro condito di doppio pedale, riff quadrati e squartati. La ciliegina che la voce, a mio puro giudizio, una delle migliori in assoluto dai tempi di Once Upon the Cross dei Deicide. Non c' da dilungarsi da tempi dispari e trovate ammirevoli, c' solo urgenza sonora ed emotiva e rabbia. Nel death cosi: un sacco di gruppi sfornano dischi buoni, poi ne arriva uno che offre davvero qualcosa in pi. Stai a misurare il grammo mentre gruppi come questi tirano fuori il carico da 100kg.

"Il signore l in fondo dice 'Decapitated', chi offre di pi?

Decapitated uno.

Decapitated due.

Decapitated tre."

Da avere.

[ThrasherXXX]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione stata letta 3616 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Kenos
Extracted From Intersection
Napalm Death - UtilitarianNapalm Death
Utilitarian
Famili, The - NeonoirFamili, The
Neonoir
Decapitated - Organic HallucinosisDecapitated
Organic Hallucinosis
Entombed - Serpent Saints - The Ten AmendmentsEntombed
Serpent Saints - The Ten Amendments
Entombed - UprisingEntombed
Uprising
Strapping Young Lad - SYLStrapping Young Lad
SYL