Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Famili, The - Neonoir (Fisheye)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Famili, The - Neonoir
Autore: Famili, The
Titolo: Neonoir
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / death metal /

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:


MP3: Brutality


The Famili non sono altro che 3/4 dei Sadist, indimenticata band riformatasi recentemente. La band nasce proprio nel periodo di pausa della band principale di Trevor e Tommy e vede i protagonisti allontanarsi dallo stile consueto con cui li abbiamo conosciuti.

Le tastiere passano così in secondo piano, relegate ad un ruolo "riempitivo", ma di indubbio fascino esotico. La band è invece in assetto di attacco. Chitarra e batteria schiaffeggiano l'ascoltatore mentre Trevor li strozza con il suo vocione da orco.

Devo dire di essere rimasto molto ben impressionato da "Neonoir" per quanto, di contro, l'esordio non mi fece proprio impazzire. Ero quindi un po' diffidente della resa finale di questo disco che, invece, è entrato pian pianino sottopelle. Merito della qualità del songwriting. Quelle confezionate da Tommy sono vere e proprie canzoni, per quanto di matrice deathmetal. Sono però svariate le influenze che qua e là rendono il prodotto decisamente particolare e variegato. Dai Meshuggah (vera ossessione per Tommy), agli Strapping Young Lad, ai Fear Factory, fino al classico death di tanti anni fa.

Un album che magari sarà meno stimolante dei Sadist ma che in men che si dica vi ritroverete addirittura a canticchiare.

Promossi a pieni voti.

E ora iniziamo a contare i giorni in arrivo del nuovo Sadist.

[Dale P.]

Canzoni significative: Murderous Monkey, Silent November's Monday.


Questa recensione é stata letta 3191 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

20/05/2006GenovaLogo Loco

NEWS


16/05/2006 Presentazione Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

 Kenos
Extracted From Intersection
Entombed - UprisingEntombed
Uprising
Famili, The - NeonoirFamili, The
Neonoir
Decapitated - Organic HallucinosisDecapitated
Organic Hallucinosis
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Napalm Death - UtilitarianNapalm Death
Utilitarian
Entombed - Serpent Saints - The Ten AmendmentsEntombed
Serpent Saints - The Ten Amendments
Succumb - XXISuccumb
XXI
Strapping Young Lad - SYLStrapping Young Lad
SYL