Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Fine Before You Came - Fine Before You Came (Black Candy)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Fine Before You Came - Fine Before You Came
Voto:
Etichetta: Black Candy
Anno: 2006
Produzione:
Genere: indie / rock / post-hardcore



Alienazione, solitudine, buio e ricerca di un spiraglio di luce, sentirsi come chiusi in una stanza, seduti nel suo centro fissando il vuoto, piangendo su ciò che aspettiamo.

Questa è la dimensione in cui il disco riesce a catapultare lo spettatore.

Questo è il terzo e miglior lavoro dei Fine Before You Came con il quale la band ha raggiunto un livello di maturità musicale, ricerca artistica, intensità e raffinatezza che classifica la loro opera tra le più interessanti della scena post punk italiana.

Unione perfetta di deciso hardcore e nostalgico post-rock, dove chitarre dolci accompagnano l’angoscia trasmessa dal cantato, ma che, quando il brano prende più volume, intervengono in modo più incisivo per rendere le sensazioni graffianti e pungenti.

Tutto ha una ritmica pulsante, senza rallentamenti, per un fluire di pensieri ed immagini generati dalle note di ogni brano. Immagini che possiamo ritrovare nel DVD, correlato al CD, intitolato I Was Fine Before You Came: un cortometraggio nato da una idea del quintetto milanese e del film-maker Antonio Rovaldi. In questo lavoro abbiamo un susseguirsi di immagini in movimento, fotografie, riprese a New York, tutto per evocare le sensazioni che il disco provoca nell’animo dell’ascoltatore più sensibile, e per ricalcare i temi principali di ogni brano.

Un lavoro completo, unione di udito e vista. Un lavoro che travolge l’ascoltatore, trascinato non solo dal potere dei suoni e delle note, ma anche dal fascino dell’immagine. Il risultato è 38 minuti e 48 secondi di nostalgia, di solitudine con se stessi, di sensazioni trainanti, di riflessioni e di pensieri senza limite di tempo e spazio…

[Gio]

Canzoni significative: Mother Goodnight.


Questa recensione é stata letta 2979 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Kills, The - Keep On Your Mean SideKills, The
Keep On Your Mean Side
The Murder Capital - When I Have FearsThe Murder Capital
When I Have Fears
Be Your Own Pet - Get AwkwardBe Your Own Pet
Get Awkward
Effetto Doppler - Indifferenti CieliEffetto Doppler
Indifferenti Cieli
Onq - Canzoni Tutte UgualiOnq
Canzoni Tutte Uguali
Joe Leaman - People Against LonelinessJoe Leaman
People Against Loneliness
Zen Circus - Doctor SeductionZen Circus
Doctor Seduction
Jennifer Gentle - ValendeJennifer Gentle
Valende
Evens, The - The EvensEvens, The
The Evens
Blonde Redhead - Misery Is A ButterflyBlonde Redhead
Misery Is A Butterfly