Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Supremacy - Hatebreed (Roadrunner)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Hatebreed - Supremacy
Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:

Etichetta: Roadrunner
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / metalcore / hardcore
Scheda autore: Hatebreed



Per un gruppo relativamente semplice come gli Hatebreed ho sentito tante definizioni descrivere la loro musica. Hardcore, new school, metalcore, numetal, metal. L'unica che ne esprime le reali intenzioni "moshcore". Nessuna ricerca, nessuna menata, solo violenza scuoti gambe e testa.

Che sia Supremacy o i precedenti (e migliori) album l'unico obiettivo della band infatti prendervi e farvi scuotere come dei bisonti impazziti. Una sorta di antistress o, al contrario, un modo per incanalare la rabbia. Mi immagino i marines in guerra a caricarsi ascoltando "The Rise Of Brutality".

Nessuna pretesa artistica, solo un movimento incontrollato di violenza "in your face".

"Supremacy" per fallisce lo scopo. Pur risultando il tipico disco "Hatebreed" manca di canzoni realmente distruttive come avveniva in precedenza. Abbiamo tutto al posto giusto, l'headbanging viene ancora automatico, ma non ci sono quei brani che ti portano a distruggere ogni cosa (come ci suggerisce uno degli highlight dell'album).

E' quindi un fallimento, o una versione edulcorata di Jamey Jasta e soci. In sostanza un disco fondamentalmente inutile, adatto solo ai fan pi accaniti.

[Dale P.]

Canzoni significative: Destroy Everything, Divine Judgement.


Questa recensione stata letta 3183 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


20/03/2009 Presentano l'Album di Cover
14/07/2006 Dettagli Su Supremacy
30/06/2005 Wall Of Death

tAXI dRIVER consiglia

Throwdown - VendettaThrowdown
Vendetta
Sepultura - RoorbackSepultura
Roorback
Abel Is Dying - Promo 2k5Abel Is Dying
Promo 2k5
A Life Once Lost - HunterA Life Once Lost
Hunter
A Life Once Lost - A Great ArtistA Life Once Lost
A Great Artist
Zao - The Fear Is What Keeps Us HereZao
The Fear Is What Keeps Us Here
Nora - Save YourselfNora
Save Yourself
 Brutal Rash
The Gyre
Un-kind - Hurts To The CoreUn-kind
Hurts To The Core
Znort - 200 BpmZnort
200 Bpm