Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Snakes For The Divine - High On Fire (eOne)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

High On Fire - Snakes For The Divine
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: eOne
Anno: 2010
Produzione: Greg Fieldman
Genere: metal / sludge / thrash
Scheda autore: High On Fire


Compra High On Fire su Taxi Driver Store


Ho un rapporto conflittuale con gli High On Fire. Nell'immediato post Sleep ho avuto difficoltà  a mandare giù loro e gli Om: Matt Pike, Al Cisneros, Chris Hakius DOVEVANO suonare assieme! Passano gli anni e te ne fai una ragione. Capisci anche che la musica cambia e nel 2010 un gruppo come gli Sleep suonerebbe anacronistico. Gli Om poi si sono raffinati così tanto da arrivare su Drag City, patria di creature "violentissime" come Bill Callahan, Bonnie Prince Billy, Joanna Newsom, e piacevolmente in compagnia di Sir Richard Bishop e Six Organs Of Admittance.

Gli High On Fire invece hanno prima goduto delle attenzioni degli stoners più metallari. Successivamente con i dischi su Relapse hanno fatto comunella con la scena "post metal" di band come Mastodon, Isis, Neurosis, Baroness, Converge, diventando nel giro di poco tempo veri e propri punti di riferimento per la scena.

Arrivano oggi al quinto album e il primo sulla multinazionale Koch Records e c'è da dire che la band non ha smesso di pestare duro. Anzi. Non abbandonando l'immaginario fantasy perfettamente ricreato dall'artwork di Arik Roper anche nei precedenti album, e neppure le classiche ispirazioni Motorhead/Venom/Celtic Frost, una spruzzata di sludge, qualche basimento psichedelico e la consueta attitudine al sapore di whiskey.

I brani sono solo otto, lunghi e articolati ma senza nessuna spocchia progressiva, chessò alla Mastodon: riff su riff, sempre più forti e veloci. In una parola: metal.

[Dale P.]

Canzoni significative: Frost Hammer, Fire Flood & Plague.


Questa recensione é stata letta 2689 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

High On Fire - Blessed Black WingsHigh On Fire
Blessed Black Wings

NEWS


17/08/2012 Video di Fertile Green
26/03/2012 Streaming Del Nuovo Album
29/02/2012 Nuovo Brano Online
23/02/2012 Copertina e Tracklist del Nuovo Album
06/12/2010 In Tour Con I Melvins
22/09/2010 In Italia con i Fear Factory
01/08/2009 Entrano In Studio

tAXI dRIVER consiglia

Unearthly Trance - The TridentUnearthly Trance
The Trident
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
Gersch, The - The GerschGersch, The
The Gersch
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Down - IIDown
II
Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Bongripper - Satan Worshipping DoomBongripper
Satan Worshipping Doom
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Iron Monkey - Iron Monkey Our Problem BoxIron Monkey
Iron Monkey Our Problem Box