Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Ioioi - Bright Future (Ebria)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Ioioi - Bright Future
Titolo: Bright Future
Etichetta: Ebria
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / jazz / sperimentale

Voto:



Un disco curioso ma non convincente questo di IOIOI. Completamente ispirato dalla visione di “Akarui Mirai” di Kiyoshi Kurosawa, "Bright Future" è un album un po' troppo saccente e serioso nel suo essere di nicchia. Registrato a casa dalla sola IOIOI si alternano rumorini, voci senza senso, effetti elettronici e chitarre. Niente di geniale e niente di nuovo.

Proprio per questo, rivolgendosi ad un pubblico di nicchia, il prodotto sembra quasi una versione caricaturiale dell'avanguardia. Ovvero: faccio tutto da sola e cerco di risultare criptica perchè se capiscono che non ho idee nessuno mi ascolta.

Dispiace trattare male questo tipo di dischi ma dietro ad un muro di buone intenzioni si nasconde il nulla o poco più.

[Dale P.]

Canzoni significative: Kazumi è Viva.


Questa recensione é stata letta 3652 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia