Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Absolute Dissent - Killing Joke (Spinefarm)

Ultime recensioni

The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Lo Pan - SubtleLo Pan
Subtle
William Duvall - One AloneWilliam Duvall
One Alone
Werian - AnimistWerian
Animist
Deathspell Omega - The Furnaces Of PalingenesiaDeathspell Omega
The Furnaces Of Palingenesia
Blut Aus Nord - HallucinogenBlut Aus Nord
Hallucinogen
30000 Monkies - Are Forever30000 Monkies
Are Forever
Idles - A Beautiful Thing Idles Live At Le BataclanIdles
A Beautiful Thing Idles Live At Le Bataclan
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Hexgrafv - RitualHexgrafv
Ritual
Stew - PeopleStew
People
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Yung Druid - Yung DruidYung Druid
Yung Druid
Ruff Majik - TarnRuff Majik
Tarn
Green Lung - Woodland RitesGreen Lung
Woodland Rites
The Black Heart Death Cult - The Black Heart Death CultThe Black Heart Death Cult
The Black Heart Death Cult
Tropical Trash - Southern Indiana Drone FootageTropical Trash
Southern Indiana Drone Footage
Shit And Shine - Doing Drugs, Selling DrugsShit And Shine
Doing Drugs, Selling Drugs
Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I AnnwnMammoth Weed Wizard Bastard
Yn Ol I Annwn

Killing Joke - Absolute Dissent
Voto:
Produzione:
Originalitŕ:
Tecnica:

Anno: 2010
Produzione: Killing Joke
Genere: rock / industrial / metal



1980. Un giovane gruppo londinese cerca di farsi largo nei meandri della new wave (o post punk che dir si voglia) imperante in quel periodo nel Regno Unito. Il loro omonimo esordio rimarra' impresso nella memoria per l'originalita' tanto che i critici si troveranno in seria difficolta' nel descrivere la loro musica. Il gruppo in questione si chiamava Killing Joke. Ma cosa facevano in realta'? Post punk come detto? O heavy metal? Industrial? Oppure dub e addirittura dance?

2010. Dopo trent'anni di onorata carriera la band ritorna nella sua formazione originale con un disco nuovo di zecca sorprendentemente bello ancorché imprevedibile. Intendiamoci, chi conosce il gruppo sa che l'imprevedibilita' e' sempre stata il loro cavallo di battaglia ma, onestamente pensare che dopo tanti anni Coleman e soci potessero partorire un disco del genere lascia interdetti, almeno per chi scrive. Mi sbilancio nel dire che si tratta del miglior lavoro da dieci anni a questa parte. La band pare si sia divertita a ricalcare le vecchie sonorita' pur in un contesto moderno. Pertanto troviamo brani ad effetto come la title track o "Here Come The Singularity", feroci sfuriate sonore (ad esempio nella sincopata "This World Hell") o la rabbiosa "Depthcharge" con Coleman che canta nuovamente come un ossesso (e ha cinquant'anni suonati!), momenti dance (European Super State) alternati ad altri reggae in stile Clash (Ghosts Of Ladbroke Grove).

E non poteva certo mancare il tributo al compianto Paul Raven (The Raven King), scomparso nel 2007, che ha fatto parte del gruppo per tanti anni suonando il basso. Bellissimo e commovente.

Insomma un disco da pelle d'oca se consideriamo tutti i fattori elencati precedentemente. Senza il loro fondamentale contributo oggi non avremmo avuto gente come Ministry, Prong, NIN, Helmet, solo per citarne qualcuno. Quindi lasciate perdere i nuovi gruppi che tentano di cimentarsi in questi suoni etichettandosi come innovativi per poi scomparire senza alcuna traccia. Non cadete nell'inganno, il marchio D.O.C. ce l’hanno ancora loro. Bentornati Killing Joke!

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: This World Hell, The Raven King, Dephtcharge, Here Come The Singularity

Questa recensione é stata letta 1638 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Killing Joke - Hosannas From The Basement Of HellKilling Joke
Hosannas From The Basement Of Hell

tAXI dRIVER consiglia

Marilyn Manson - Antichrist SuperstarMarilyn Manson
Antichrist Superstar
Killing Joke - Absolute DissentKilling Joke
Absolute Dissent