Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Time Will Fuse Its Worth - Kylesa (Prosthetic)

Ultime recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today

Kylesa - Time Will Fuse Its Worth
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Prosthetic
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / sludge / hardcore
Scheda autore: Kylesa

MP3: Where The Horizon Unfolds

Compra Kylesa su Taxi Driver Store


Due batterie, due chitarre e tre voci. I Kylesa mostrano fin da subito la volontà di non fermarsi, di continuare la loro personale ricerca all'interno dei suoni del dolore. La band ormai ha imparato a conoscere e a malleare hardcore, stoner e sludge a proprio piacimento generando un gigantesco mostro sonoro a tre teste praticamente inattaccabile.

All'interno del disco però sperimentano soluzioni più ardite di derive psichedeliche, senza però riuscire ad inserirle appieno nello spettro sonoro dei brani (vedi Between Silence And Sound) come avviene per contro nell'ultimo disco dei Mastodon, Blood Mountain, vero e proprio faro per produzioni di questo genere.

Purtroppo siamo consapevoli che la band su disco renda un terzo di quello che è in realtà pur generando una quantità di chaos immane. La produzione un po' piatta e un budget risicato penalizzano una band che meriterebbe di far saltare qualunque impianto e di apparire più spesso assieme a nomi più blasonati.

Non siamo di fronte al capolavoro che i Kylesa ci regalarono con lo scorso album ma si tratta comunque di un degno seguito, adatto a tutti coloro che adorano suoni paludosi, hardcore e ricchi di rumore.

Per chi ama Mastodon e Eyehategod questo disco è un must.

[Dale P.]

Canzoni significative: Where The Horizon Unfolds, Between Silence And Sound.


Questa recensione é stata letta 3654 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Kylesa - Spiral ShadowKylesa
Spiral Shadow
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Kylesa - UltravioletKylesa
Ultraviolet

NEWS


27/02/2013 Nuovo Brano Online
28/08/2012 In Arrivo Compilation di Rarita'
29/05/2012 Data Unica In Italia Ad Agosto
25/11/2011 Data In Italia A Gennaio
13/10/2010 Il Video di Tired Climb
02/09/2010 Nuovo Brano Online
28/08/2010 Copertina e Tracklist di Spiral Shadow
12/08/2010 Video Live di una Nuova Canzone
19/09/2006 Dettagli Sul Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Rwake - RestRwake
Rest
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II