Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Limp Bizkit - Results May Vary (Flip)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Limp Bizkit - Results May Vary
Autore: Limp Bizkit
Titolo: Results May Vary
Anno: 2003
Produzione:
Genere: metal / nu-metal / hip hop

Voto:



Sia che li odiate o che li amiate parlerete del nuovo disco dei Limp Bizkit. E, a qualunque categoria voi apparteniate, il disco vi lascer sorpresi. Piacevolmente o meno un discorso troppo complesso da essere affrontato in una recensione. E poi chi se ne frega?? Vi racconter le mie impressioni sul disco che, finalmente, non l'ennesima scopiazzatura ma un piccolissimo passo avanti rispetto al genere. Certo anni fa proprio questo genere, ad ogni uscita, faceva dei passi da giganti, ma ora gi tanto cos (e anche gli intoccabili Deftones hanno fatto un disco uguale agli altri!!). Solita intro (stavolta non citata come vera e propria canzone) e riffone quasi prog-metal di Mike Smith (ex Snot) e, incredibile (!!), Fred canta!!! Non facciamo in tempo a riprenderci che gi l'ora di cambiare. "Eat You Alive" (primo singolo) una bomba! Che i nostri siano tornati ai tempi di 3 Dollar?? Sembra proprio di s a giudicare da "Gimme The Mic" (vabb il solito pezzo ultra tamarro alla Limp Bizkit, ma ci piacciono anche per questo!). Stiamo gi per urlare al mondo che il nuovo dei Limp una figata quando arriva il primo shock: "Underneath The Gun" parte come un pezzo dei primi Jane's Addiction per sfociare in un ritornello di facile presa. Carina ma poco elaborata. Ovvero un pochino scontata. "Down Another Day" ci ricorda che Fred si tatuato il caro Kurt sul cuore (e penso che Cobain se ci guarda dal cielo si sia pentito del gesto fatto e voglia strozzare personalmente il cantante dei Limp. O no?). Bh pi che i Nirvana ricorda i Puddle Of Mudd e non lo prenderei come un complimento. Si riparte alla "Limp Bizkit" con "Almost Over" ed gioia per le orecchie (almeno per i fans). "Build A Bridge" la seconda ballatona (ma bisogna ammettere che Fred ha imparato a cantare), questa volta cita i suoi amici Staind. Un po' ruffiana ma bella. Salto "Red Light Green Light" che vede la partecipazione di Snoop Doggy Dog, solito insopportabile hip-hop. "The Only One" parte potente per poi sfociare in un ritornello melodico. Poca roba. Bello il lavoro di batteria in "Let Me Down" ma anche il brano risulta ben costruito e discretamente originale. Classicissima "Lonely World", l'ennesima Re-arranged. Mentre "Phenomenon" uguale uguale a "Nookie". Per lo meno copiano i loro brani pi belli!! "Creamer" invece una variazione sul tema di "Nookie" (di nuovo?) parecchio riuscita. Fantastica "Head For Barricade": chitarroni ultra compressi, attitudine tamarrissima, ritornello fantastico, stacco thrash alla Anthrax. Il brano pi riuscito. "Behind Blue Eyes" la cover degli Who. Praticamente uguale all'originale (ma Daltrey su un altro pianeta) con un inserto di scratch tanto per far divertire Dj Lethal (in realt praticamente assente per tutto il disco). Bellissima la finale "Drown", vera perla grunge depressa cantata da Dio!! Cosa c' che non va?? Forse la credibilit. Ormai viene difficile pensare che i Limp Bizkit non facciano tutto per un calcolato successo. Poi in qualche modo devono scontare il fatto di aver rovinato (direttamente e indirettamente) la scena nu-metal vendendola al commerciale di peggior specie. Ma se passerete oltre ai pregiudizi vi troverete tra le mani un ottimo disco, ben suonato, ben prodotto (Rick Rubin, Terry Date, Brendan O'Brien) e con buone canzoni. Che sia sincero lo scopriremo con il prossimo disco.

[Dale P.]

Canzoni significative: Eat You Alive, Gimme The Mic, Let Me Down, Head For Barricade, Drown.


Questa recensione stata letta 4521 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Limp Bizkit - Chocolate StarfishLimp Bizkit
Chocolate Starfish
Limp Bizkit - Still SucksLimp Bizkit
Still Sucks
Limp Bizkit - The Unquestionable Truth Part 1Limp Bizkit
The Unquestionable Truth Part 1

NEWS


02/06/2011 La Copertina Di Gold Cobra
12/02/2009 Ritornano
11/04/2006 Nuovo Disco Senza Borland?
14/09/2005 Arriva il Greatest Hits

tAXI dRIVER consiglia

System Of A Down - Steal This Album!System Of A Down
Steal This Album!
Disturbed - BelieveDisturbed
Believe
Kittie - OracleKittie
Oracle
Boyhitscar - BoyhitscarBoyhitscar
Boyhitscar
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Mad Capsule Markets - Osc DisMad Capsule Markets
Osc Dis
Deftones - OhmsDeftones
Ohms
 None Of Us
Twice Again
Deftones - DeftonesDeftones
Deftones
Deftones - B-side And RaritiesDeftones
B-side And Rarities