Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Quake Metal - Menace (DEMO)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging

Menace - Quake Metal
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / heavy /



Metal tradizionale? Rock? Speed Metal? GlamRock? I Menace sono tutto questo e qualcosa di più, perché lo fanno con lo scopo di divertire e divertirsi, almeno questo è ciò che mi hanno trasmesso e perché non dirlo.

“Quake Metal” è un mini-album autoprodotto contenente sei brani che snocciolano parafrasi Metal senza mai fermarsi: un vero e proprio ABC di chi ama questo genere e si sente a proprio agio con il chiodo anche in spiaggia.

Apprezzabili i cambi di ambientazione che rendono i vari brani piacevolmente ascoltabili: la varietà di idee è sicuramente più apprezzabile e per questo la band si differenzia positivamente da chi si basisce sulla stessa posizione per ore.

La registrazione è più che dignitosa ma con una “spinta” in più l’album poteva suonare ancora meglio: batteria e voce sono forse in primo piano rispetto alle chitarre ed il basso ma potrebbe essere una scelta ed il mio è solo un parere. Comunque non è un fatto di volumi ma di suoni.

L’album è suonato molto bene ed un plauso speciale va alla voce molto dotata.

[ADam]

Contatti: menace.rules.it

menace@rules.it

Questa recensione é stata letta 2406 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia