Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Quake Metal - Menace (DEMO)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Menace - Quake Metal
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / heavy /



Metal tradizionale? Rock? Speed Metal? GlamRock? I Menace sono tutto questo e qualcosa di più, perché lo fanno con lo scopo di divertire e divertirsi, almeno questo è ciò che mi hanno trasmesso e perché non dirlo.

“Quake Metal” è un mini-album autoprodotto contenente sei brani che snocciolano parafrasi Metal senza mai fermarsi: un vero e proprio ABC di chi ama questo genere e si sente a proprio agio con il chiodo anche in spiaggia.

Apprezzabili i cambi di ambientazione che rendono i vari brani piacevolmente ascoltabili: la varietà di idee è sicuramente più apprezzabile e per questo la band si differenzia positivamente da chi si basisce sulla stessa posizione per ore.

La registrazione è più che dignitosa ma con una “spinta” in più l’album poteva suonare ancora meglio: batteria e voce sono forse in primo piano rispetto alle chitarre ed il basso ma potrebbe essere una scelta ed il mio è solo un parere. Comunque non è un fatto di volumi ma di suoni.

L’album è suonato molto bene ed un plauso speciale va alla voce molto dotata.

[ADam]

Contatti: menace.rules.it

menace@rules.it

Questa recensione é stata letta 2390 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia