Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Messa - Close (Svart)

Ultime recensioni

Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsæter & Marhaug - Higgs BosonGammelsæter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country

Messa - Close
Autore: Messa
Titolo: Close
Etichetta: Svart
Anno: 2022
Produzione: Maurizio ‘Icio’ Baggio
Genere: metal / doom / rock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Close





L'Italia ha quel privilegio unico di essere al centro del mondo musicale, il problema è che ce ne accorgiamo assai di rado. Possiamo ascoltare con estrema facilità suoni che provengono dal medio oriente, dal nord Africa, dall'est Europa oltre che dall'usuale influenza americana-britannica dell'industria discografica. Basta alzare le antenne e fermarsi ad ascoltare. I Messa sono tra quelli che si fermano ad ascoltare tutto con orecchie curiose, provando a risuonarlo con le loro mani e facendolo diventare parte della propria musicalità.

Bollati un po' frettolosamente come doom-jazz (cosa che mi fa pensare a tutt'altro tipo di band) i veneti arrivano dopo quattro anni di silenzio con il terzo attesissimo disco e mettono un po' tutti a sedere e scatenando la standing ovation alla fine. Ascoltare "Close" è l'equivalente di fare un viaggio nel mondo e nel tempo, con brani che prendono dal doom giusto la velocità pachidermica, l'oscurità del riffing e il cantato evocativo. Canzoni che in realtà hanno un approccio multi culturale che includono blues, fusion, folk e musica etnica con sapori dei paesi che ci circondano. E' difficile da spiegare un disco così bello, arrangiato con sapienza e suonato divinamente. Ma, badate bene, non è un mero esercizio stilistico: le canzoni qui contenute sono una più bella dell'altra.

"Close" dei Messa ha la dignità di un disco internazionale, consigliabile senza problemi a qualunque tipo di ascoltatore in qualunque parte del mondo. Chapeau.

[Dale P.]

Canzoni significative: 0=2, Dark Horse.


Questa recensione é stata letta 285 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

14/05/2022SavonaRaindogs
08/07/2022AlessandriaCascina Bellaria

tAXI dRIVER consiglia

Salome - TerminalSalome
Terminal
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Devil - Time To RepentDevil
Time To Repent
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Unearthly Trance - ElectrocutionUnearthly Trance
Electrocution
Thronehammer - Incantation RitesThronehammer
Incantation Rites
Esoteric - Paragon Of DissonanceEsoteric
Paragon Of Dissonance
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
MSW - ObliviosusMSW
Obliviosus
Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse