´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Utilitarian - Napalm Death (Century Media)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Napalm Death - Utilitarian
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Century Media
Anno: 2012
Produzione: Russ Russell
Genere: metal / death metal / grindcore


Compra Napalm Death su Taxi Driver Store


Napalm Death non si meritano recensioni: in giro da 25 anni, con cambi di stile, clamorose line up e dischi piu' che fondamentali. Influenti come pochi hanno generato nuovi generi e dalle loro fila sono passati tra le piu' illuminate menti della musica underground.

Utilitarian segue "Time Waits For No Slave" del 2009 e mostra i Napalm Death piu' in forma che mai. Non un semplice esercizio di stile brutal/hardcore ma un attacco frontale in piena regola, capace di ridurre in mille pezzi tutte le giovani band di palestrati e iper tatuati.

Siamo sempre dalle parti di un hardcore sporcato dal death metal, senza soluzione di continuita' la band picchia dalla prima all'ultima nota con brani potenti e grintosi. Ospite in un brano John Zorn che ci riporta per qualche secondo agli anni dei Naked City.

Un disco che non e' assolutamente una scusa per andare in tour ma, anzi, e' un bel tassello in una carriera che a distanza di 25 anni dimostra di aver ancora tanto da insegnare.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione Ú stata letta 2130 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Napalm Death - Smear CampaignNapalm Death
Smear Campaign

tAXI dRIVER consiglia

Napalm Death - UtilitarianNapalm Death
Utilitarian
Entombed - UprisingEntombed
Uprising
Entombed - Serpent Saints - The Ten AmendmentsEntombed
Serpent Saints - The Ten Amendments
Famili, The - NeonoirFamili, The
Neonoir
Decapitated - Organic HallucinosisDecapitated
Organic Hallucinosis
 Kenos
Extracted From Intersection
Strapping Young Lad - SYLStrapping Young Lad
SYL