´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Nettezza Umana - Il Teatro Dell'Assurdo (Derotten)

Ultime recensioni

Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture
Blodet - Death MotherBlodet
Death Mother
Maggot Heart - HungerMaggot Heart
Hunger
Blood Incantation - Luminescent BridgeBlood Incantation
Luminescent Bridge
Grails - Anches En MaatGrails
Anches En Maat
Kvelertak - EndlingKvelertak
Endling
Graveyard - 6Graveyard
6
Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons

Nettezza Umana - Il Teatro Dell'Assurdo
Titolo: Il Teatro Dell'Assurdo
Etichetta: Derotten
Anno: 2006
Produzione:
Genere: punk / hardcore /

Voto:



Nettezza Umana. Un nome,un programma.

Ecco il loro nuovo album, un hardcore copiato da grandi gruppi come i Sick Of It All e tutto l'ambito dell'hardcore old school. Testi banali,a volte non facilmente comprensibili, frasi come "niente spiegazioni no isolamento, la conseguenza" che danno l'idea di un delirio di pensieri senza senso ma che pretendono di averlo, magari pure nell'ambito del musicista incazzato,ribelle e incompreso....

Fabri canta "quando mi guardi pensaci bene con chi hai a che fare". Direi che ho a che fare con un lavoro di 12 brani tutti simili fra loro, il cui ascolto giÓ dopo la prima volta diventa pesante e noioso data la piattezza di originalitÓ e la monotonia di suoni e di idee.

In tutto questo teatro dell'assurdo viene giusto alzato il sipario per il "vocals special guest" Mauro Codeluppi dei RAW POWER, per il resto si pu˛ affermare con certezza che il vero hardcore non passa certamente dalla nettezza underground.

[Gio]

Canzoni significative: Colpo Su Colpo, Luna Spenta.


Questa recensione Ú stata letta 3448 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Black Flag - My WarBlack Flag
My War
Minor Threat - Minor ThreatMinor Threat
Minor Threat
Khiis - BezoarKhiis
Bezoar
AA.VV. - Night Of The Speed DemonsAA.VV.
Night Of The Speed Demons
Black Flag - DamagedBlack Flag
Damaged
Teen Idles - Teen Idles EPTeen Idles
Teen Idles EP
Soul Glo - Diaspora ProblemsSoul Glo
Diaspora Problems
Rollins Band - Audio Airstrike ConsultanRollins Band
Audio Airstrike Consultan
 AA.VV.
Time To Move
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid