Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Universonbangaorfeo - Nippon And The Simbol (Ebria)

Ultime recensioni

Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Calibro 35 - MomentumCalibro 35
Momentum
Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code

Nippon And The Simbol - Universonbangaorfeo
Voto:
Etichetta: Ebria
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / progressive /
Scheda autore: Nippon And The Simbol



Un disco fatto di voce narrante, contrabbasso, batteria, chitarra e flauto. Quanto difficile suonare colti ed essere interessanti?? I Nippon & The Symbol vivono negli anni 70, anni in cui proporre al "popolo" musica e arte di difficile fruizione era all'ordine del giorno. Prog e Jazz si uniscono con la letteratura in questo disco che non sbagliato definire "piccola opera d'arte".

Se alla fine degli anni 70 il "popolo" si stuf di non capire l'arte e si gett nel punk, in questi anni riusciamo ad apprezzare meglio opere di questo tipo, che per loro natura si rivolgono ad una nicchia di ascoltatori. Ma allora, il ruolo delle etichette indipendenti quello di nutrire il sapere di una cerchia ristretta di "intellettuali"?

Ascoltando questo disco parrebbe proprio di s, ma, al di l delle seghe mentali, ci limitiamo a consigliare questo album proprio agli amanti del jazz-prog anni 70. Quelli che non si sono stufati di non capire, ma hanno continuato a fondo la loro ricerca. E sorrideranno quando arriveranno gli ultimi due brani, "Le Streghe Della Citt" e "Batte Botte", in cui Demetrio Stratos sembra che si sia unito a questo strano gruppo senza tempo...

[Dale P.]

Canzoni significative: Il Sangue E Il Mare, Le Streghe Della Citt.

Questa recensione stata letta 2910 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Anima Morte - The Nightmare Becomes RealityAnima Morte
The Nightmare Becomes Reality
Skeleton Key - ObtainiumSkeleton Key
Obtainium
Fucking Champs, The - VIFucking Champs, The
VI
The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Adrian Belew - Side OneAdrian Belew
Side One
King Crimson - In The Court Of Crimson KingKing Crimson
In The Court Of Crimson King
Mars Volta - De-Loused In The ComatoriumMars Volta
De-Loused In The Comatorium
Mars Volta - Tremulant EPMars Volta
Tremulant EP
Porcupine Tree - Fear Of A Blank PlanetPorcupine Tree
Fear Of A Blank Planet
Grails - DoomsdayerGrails
Doomsdayer's Holiday