Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Nippon And The Simbol - Universonbangaorfeo (Ebria)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Nippon And The Simbol - Universonbangaorfeo
Autore: Nippon And The Simbol
Titolo: Universonbangaorfeo
Etichetta: Ebria
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / progressive /

Voto:



Un disco fatto di voce narrante, contrabbasso, batteria, chitarra e flauto. Quanto è difficile suonare colti ed essere interessanti?? I Nippon & The Symbol vivono negli anni 70, anni in cui proporre al "popolo" musica e arte di difficile fruizione era all'ordine del giorno. Prog e Jazz si uniscono con la letteratura in questo disco che non è sbagliato definire "piccola opera d'arte".

Se alla fine degli anni 70 il "popolo" si stufò di non capire l'arte e si gettò nel punk, in questi anni riusciamo ad apprezzare meglio opere di questo tipo, che per loro natura si rivolgono ad una nicchia di ascoltatori. Ma allora, il ruolo delle etichette indipendenti è quello di nutrire il sapere di una cerchia ristretta di "intellettuali"?

Ascoltando questo disco parrebbe proprio di sì, ma, al di là delle seghe mentali, ci limitiamo a consigliare questo album proprio agli amanti del jazz-prog anni 70. Quelli che non si sono stufati di non capire, ma hanno continuato a fondo la loro ricerca. E sorrideranno quando arriveranno gli ultimi due brani, "Le Streghe Della Città" e "Batte Botte", in cui Demetrio Stratos sembra che si sia unito a questo strano gruppo senza tempo...

[Dale P.]

Canzoni significative: Il Sangue E Il Mare, Le Streghe Della Città.

Questa recensione é stata letta 3069 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mars Volta - Tremulant EPMars Volta
Tremulant EP
Anima Morte - The Nightmare Becomes RealityAnima Morte
The Nightmare Becomes Reality
Atto IV - Stati AlteratiAtto IV
Stati Alterati
Mars Volta - Frances The MuteMars Volta
Frances The Mute
Alhambra - Luna NuovaAlhambra
Luna Nuova
London Underground - Through A Glass DarklyLondon Underground
Through A Glass Darkly
The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Area - Arbeit Macht FreiArea
Arbeit Macht Frei
Mars Volta - De-Loused In The ComatoriumMars Volta
De-Loused In The Comatorium
Nippon And The Simbol - UniversonbangaorfeoNippon And The Simbol
Universonbangaorfeo