Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Fetish - Shandon (V2)

Ultime recensioni

Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?

Shandon - Fetish
Voto:
Etichetta: V2
Anno: 2000
Produzione:
Genere: punk / ska /
Scheda autore: Shandon



Dopo il mediocre "Nice try" gli Shandon si riscattano con questo eccellente dischetto pubblicato su major. Si parte alla grande con il singolo "Placebo effect", trasmesso alle radio e alla tv, e si prosegue con canzoni tiratissime fino ad arrivare al rocksteady di "Steady night", che ci riporta alle serate fumose passate ad ascoltare Giuliano Palma e i suoi Bluebeaters, e al surf di "Sea-gull surf". Anche con queste piccole variozioni però il disco è sicuramente meno vario rispetto al capolavoro della band ("Skamobile"): la musica è orientata verso lo ska-core il che farà la felicità di tutti i punk italiani visto che è il genere più in voga nei centri sociali. L'unica pecca del disco (tra l'altro prodotto alla grande) sono forse i testi, abbastanza banali anche se sicuramente divertenti. Da segnalare la riuscita cover di "Seek and destroy" che farà sicuramente incazzare tutti i metallari duri e puri devoti ai Metallicops (vedi la parodia pro-napster a cartoni animati) e la partecipazione di numerosi ospiti (con membri di Mas Ruido, STP, e Verdena).la collaborazione più riuscita è quella con Alberto dei Verdena nella bellissima Deadlock. In conclusione se vi piace il genere compratelo ad occhi chiusi, se vi piacciono gli Shandon pure e anche se non vi piacciono nè gli shandon nè lo ska-core...potreste ricredervi...

[Dale P.]

Canzoni significative: Placebo effect, Egostasi, Deadlock.


Questa recensione é stata letta 3128 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Shandon - Not So Happy To Be SadShandon
Not So Happy To Be Sad
 Shandon
Punk.Billy.Ska.Core

Live Reports

17/07/2000GenovaGoa Boa 2000
27/06/2001GenovaGoa Boa 2001
18/11/2000GenovaBorderline

tAXI dRIVER consiglia

 Shandon
Punk.Billy.Ska.Core