´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Discovering The Waterfront - Silverstein (Victory)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Silverstein - Discovering The Waterfront
Voto:
Etichetta: Victory
Anno: 2005
Produzione:
Genere: punk / screamo /



Ecco, direttamente dalla periferia di Toronto, dello screamo puro.

Le note si alternano tra melodie malinconiche, riff abbastanza pesanti seguiti da toni di voce in scream fino ad arrivare a momenti d piena atmosfera pop punk con linee vocali e arpeggi pi¨ dolci. Purtroppo si ricade anche in inevitabili ripetizioni e ridondanze, ma il gruppo cerca di dare un tocco di originalitÓ con la dolce melodia di un violino che entra ed esce dai pezzi, come un fantasma.

Alla forte influenza dei Grade, da cui I Silverstein sono influenzati fin dagli esordi, si affianca la produzione di grande bravura e professionalitÓ di Cameron Webb, giÓ visto in passato a fianco dei Social Distortion, Zebrahead, Motorhead, Park e Rock kills Kid. Un album quindi senza dubbio valido, niente di particolarmente originale ma non cade nella banalitÓ a cui la scena emo-core ci sta sottoponendo ormai da troppo tempo. Consigliato sicuramente agli amanti del genere che, giÓ dal primo ascolto, ne usciranno soddisfatti essendo un disco energico, giovane ma allo stesso tempo solido e maturo. Niente di eclatante o particolarmente travolgente ma da ascoltare senza uscirne delusi o annoiati, anche per coloro che si vogliono avvicinare al genere.

[Gio]

Canzoni significative: My Dagger Versus Your Sword, Fist Wrapped In Blood, Always And Never.

Questa recensione Ú stata letta 2690 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Ephen Rian - The Special ReferendumEphen Rian
The Special Referendum