´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Sons Of Kemet - Black To The Future (Impulse)

Ultime recensioni

Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture
Blodet - Death MotherBlodet
Death Mother
Maggot Heart - HungerMaggot Heart
Hunger
Blood Incantation - Luminescent BridgeBlood Incantation
Luminescent Bridge
Grails - Anches En MaatGrails
Anches En Maat
Kvelertak - EndlingKvelertak
Endling
Graveyard - 6Graveyard
6
Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons

Sons Of Kemet - Black To The Future
Autore: Sons Of Kemet
Titolo: Black To The Future
Etichetta: Impulse
Anno: 2021
Produzione: Shabaka Hutchings
Genere: jazz / rock / fusion

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Black To The Future





Attivi dal 2013, grazie al supporto della Impulse nel 2018 i Sons Of Kemet di Shabaka Hutchings smossero le orecchie degli appassionati musicali scoperchiando un vaso di Pandora di formazioni jazz adatte anche ad un pubblico di rockettari. "Your Queen Is A Reptile" and˛ in testa alle classifiche di fine anno e decret˛ il jazz UK come la nuova cosa da ascoltare. Passati tre anni in cui siamo stati inondati piacevolmente da dischi di ogni musicista del giro londinese torna il quartetto doppi fiati, doppia percussione aiutati da una manciati di ospiti straordinari: la poetessa Moor Mother (che recentemente ha firmato per Anti; recuperate come minimo il disco con Zonal e "Who Sent You?" con gli Irreversible Entanglements), la clarinettista Angel Bat Dawid (recuperate il suo recente straordinario "Live" uscito per International Anthem), il rapper Kojey Radical, Joshua Idehen (giÓ nel precedente e anche con i paralleli The Comet Is Coming) e D Double E.

La musica Ŕ uno straordinario e immersivo jazz tribaleggiante, molto spirituale e allo stesso tempo sanguigno, capace sia di smuovere il corpo che la coscienza grazie a testi molto disillusi sulla attuale situazione "black". E' un ascolto adatto a tutti, anche (e forse soprattutto) adatto a chi non mastica jazz, nŔ fusion sebbene ne contenga elementi facilmente riconducibili a quei due generi. E' musica senza genere che esprime molto bene i tempi attuali in cui barriere e distinzioni stanno crollando giorno dopo giorno.

[Dale P.]

Canzoni significative: Let The Circle Be Unbroken, Pick Up Your Burning Cross.

Questa recensione Ú stata letta 262 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Sons Of Kemet - Black To The FutureSons Of Kemet
Black To The Future
The Royal Krunk Jazz Orkestra - PyramidsThe Royal Krunk Jazz Orkestra
Pyramids
Calomito - InauditoCalomito
Inaudito
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History
The Comet Is Coming - Trust in the Lifeforce of the Deep MysteryThe Comet Is Coming
Trust in the Lifeforce of the Deep Mystery
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown