Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Eight Bells - Subarachnoid Space (Crucial Blast)

Ultime recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today

Subarachnoid Space - Eight Bells
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Crucial Blast
Anno: 2009
Produzione: Steven Wray Lobdell
Genere: rock / psych / experimental



I Subarachnoid Space non hanno orde di teenagers urlanti sotto il palco. Si situano in una zona d'ombra, lontani da quella chiazza circolare di luce che illumina le grandi scene. Si agitano nel buio e nei meandri sconosciuti dell'universo rock e, anche a chi presta buona attenzione alle faccende del sottobosco, il loro nome può, ad oggi, risultare del tutto nuovo. Eppure sono tredici anni che producono musica, e nel 1997 hanno dato vita ad un vero e proprio capolavoro di dissoluzione spaziale mista a geometrie psichedeliche che si combinavano e scombinavano a ripetizione: "Almost Invisibile".

Aggregati al roster Crucial Blast (i nostri hanno un trascorso presso Relapse) e rimasti orfani del fondatore Mason Jones, i Subarachnoid Space ridefiniscono line-up e planimetrie e si lanciano in un ignoto spazio dove ci si può imbattere in vortici di pulviscolo che emana luce ("Akathesia") o in tempeste di misteriosa sabbia ("Lilith"). Con "Haruspex" si ispezionano gli anfratti ambientali del noise-rock, levitando su laghi di acciaio cari a Sunroof! e Skullflowers; l'ossessione fiammeggiante di "Bird Signs" ha in sé le risonanze del post-rock.

Le trame delle composizioni sono ben definite e nessuna dispersiva digressione è concessa negli sviluppi, mantenendo il discorso il più compatto possibile. Si configura così un album abbastanza essenziale, fatto anche dimostrato dalla mezz'ora entro cui "Eight Bells" inizia e finisce. I Subarachnoid Space si insinuano tra i pigmenti della ragione, appiccano fuochi e si dileguano. E tornano, lasciando intorno un greve rimbombo, nella penombra.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: Bird Signs; Lilith; Akathesia.


Questa recensione é stata letta 2828 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Soundtrack Of Our Lives
Behind The Music
Sabbath Assembly - Restored To OneSabbath Assembly
Restored To One
Quest For Fire - Lights From ParadiseQuest For Fire
Lights From Paradise
White Hills - HP-1White Hills
HP-1
Morkobot - MortoMorkobot
Morto
Motorpsycho - LobotomizerMotorpsycho
Lobotomizer
Motorpsycho - + Jaga Jazzist HornsMotorpsycho
+ Jaga Jazzist Horns
Deafkids - MetaprogramaçãoDeafkids
Metaprogramação
Morkobot - MorkobotMorkobot
Morkobot
Ghost (Jap) - Hypnotic UnderworldGhost (Jap)
Hypnotic Underworld