Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Use Once & Destroy - Superjoint Ritual (Sanctuary)

Ultime recensioni

Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging
Molassess - Through The HollowMolassess
Through The Hollow

Superjoint Ritual - Use Once & Destroy
Voto:
Anno: 2002
Produzione:
Genere: metal / sludge /
Scheda autore: Superjoint Ritual



Iniziava già a mancarci Phil Anselmo! Dopo i Southern Isolation e il ritorno dei Down pensavamo di passare un mese senza ascoltare niente di nuovo! Scherzi a parte, Phil sembra soffrire dello stesso morbo di Mike Patton: lo sforna-gruppi-tutti-di-livello-incredibile! Mi sono avvicinato ai SR con un po' di scetticismo, credendo che dopo un disco come quello dei Down, non si potesse raggiungere un tale livello dopo appena un mese. E invece. I SR fanno uno sludge-core di scuola EyeHateGod con inserti sabbathiani e con una spruzzatina di metal super estremo di scuola norvegese. Anselmo è notevolmente ispirato e non si segnala un episodio meno riuscito di un altro! Certo, la poesia di alcuni episodi di DOWN II qui è assente ma sentire le urla liberatorie di Phil vi farà stare meglio di mille medicine. Probabilmente la storia dei Pantera è al capolinea così come avvenne anni fa con Patton e i Faith No More. Ma, sinceramente, se Phil manterrà così alti i suoi standard, non c'è che di esserne felici.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 5745 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Gersch, The - The GerschGersch, The
The Gersch
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Rwake - RestRwake
Rest
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity