Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Always Never Again - Supersystem (Touch & Go)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Supersystem - Always Never Again
Voto:
Etichetta: Touch & Go
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / funk /
Scheda autore: Supersystem



Al contrario di molti "colleghi" noi non siamo impazziti per l'ondata punk-funk che ha invaso i negozi di dischi alternativi negli ultimi due anni. Certo, !!!, Rapture e LCD Soundsystem sono realtà ormai affermate e di assoluto rispetto ma il resto delle uscite non ci ha mai fatto gridare al miracolo.

I Supersystem guadagnano la nostra attenzione a causa della fama che li precede. I tipi in questione non sono altro che i fantastici El Guapo con monicker diverso e nuova etichetta (da Dischord a Touch & Go). Cosa significa? Semplicemente in un suono maggiormente funky e debitore di Liquid Liquid e Talking Heads in primis, leggetelo anche così: minore varietà espressiva e minore originalità.

Effettivamente i Supersystem suonano come tanti hanno suonato prima di loro. Ma nel 2005 il loro obiettivo è solamente quello di far muovere i culi e di convincere il dancefloor a fare "clap clap" a tempo con loro. Nessuna particolare ricerca sonora ma precisione metronomica e un grandissimo suono da far impazzire i dj colti di tutto il mondo.

Ma a casa funzioneranno lo stesso?

[Dale P.]

Canzoni significative: 1977, Everybody Sings.

Questa recensione é stata letta 2088 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


29/11/2006 Sciolti

tAXI dRIVER consiglia