Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Tommy Lee - Tommyland The Ride (SPV)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Tommy Lee - Tommyland The Ride
Titolo: Tommyland The Ride
Etichetta: SPV
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



Ridendo e scherzando saranno quindici anni che Tommy Lee sulla cresta dell'onda. In principio con i glam-metallari Motley Crue (di cui era batterista), poi come marito superdotato della bagnina Pamela Anderson (con lo storico video amatoriale, vero e proprio simbolo dei primi anni di internet per le masse), infine rapper-metallaro con i Methods Of Mayhem (di cui noi italiani non scorderemo mai le bottigliate al Gods Of Metal).

Il segreto di Tommy Lee probabilmente quello di essere molto scaltro e attento ai fenomeni di massa. La sua figura il clich del rocker come viene descritto nelle riviste patinate. Sesso, droga e, infine, rock'n'roll; in ordine di importanza.

"Tommyland: The Ride" l'ennesima rinascita artistica. Pieno di ospiti (Dave Navarro, Chad Kroeger, Butch Walker, Nick Carter, Matt Sorum, eccettera: impossibile citarli tutti) la trasposizione del tipico sound rockfm americano: dal post-grunge filo Nickelback/Staind al pop-emo-punk stile Good Charlotte. Quel che stupisce che il prodotto si lascia ascoltare pi che degnamente e risulta meno insopportabile di mezzora di tipica radio rock. La furbizia di Tommy paga e tutto il mestiere imparato lo usa non per creare un prodotto di grande caratura artistica (ma nessuno glielo ha mai chiesto) ma per divertirsi suonando e cantando.

Un prodotto perfetto per i viaggi in macchina o come sottofondo, ma com' che non riesco a toglierlo dal lettore?

[Dale P.]

Canzoni significative: Sister Mary, Hello Again.

Questa recensione stata letta 4441 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Afghan Whigs - Unbreakable A RetrospectiveAfghan Whigs
Unbreakable A Retrospective
Margaritas Podridas - Margaritas PodridasMargaritas Podridas
Margaritas Podridas
Primus - Animals Should Not Try To Act Like PeoplePrimus
Animals Should Not Try To Act Like People
White Stripes - White Blood CellsWhite Stripes
White Blood Cells
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
(P)itch - Velluto(P)itch
Velluto
Black Midi - CavalcadeBlack Midi
Cavalcade
Rage Against The Machine - RenegadesRage Against The Machine
Renegades
Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box