Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

My New Lifestyle - Uber (From Scratch)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Uber - My New Lifestyle
Voto:
Etichetta: From Scratch
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / noise /
Scheda autore: Uber



Quando si deve giudicare un disco, spesso, ci si dimentica che non si vive di soli capolavori. Il problema principale del recensore è mettersi nei panni di coloro che il disco lo comprano e che non vogliono buttar via i soldi.

Gli Uber sono però una band che dalle coordinate sonore si mettono nel schiera dei dischi "solo per i fan del genere". Ed è un genere di nicchia: post-math-jazz-indie-rock.

Quindi ai fan del genere ancora prima di iniziare a parlare dell'album consigliamo l'acquisto più o meno a scatola chiusa. Per tutti gli altri sarebbe d'uopo spiegarvi in cosa consiste questo "My New Lifestile".

Tutto il disco consiste in arpeggi ripetuti all'infinito con un cantato perennemente stonato e fastidioso. Ma è l'intenzione che si percepisce tra i solchi: la destrutturazione della forma in un contesto rock (ma sarebbe più esatto dire indie-rock).

Non c'è un obiettivo prefissato quando la canzone parte. Spesso finisce come è iniziata: nell'immobilità totale. Ancor più spesso ci si trova in mondi paralleli senza un perchè (e ce lo chiediamo perchè la canzone è praticamente sempre la stessa!!). Spesso ancora veniamo rapiti da trovate meravigliosamente affascinanti (come l'uso dei fiati).

Un disco non facile, e sicuramente con dei difetti meravigliosamente vistosi, adatto ai cultori e ai curiosi. Ma se volete un disco che unisce Slint, Pavement, Pastels, Captain Beefheart, Old Time Relijiun, Tortoise (prendete i riferimenti un po' alla buona però!) questo disco fa per voi!

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 2475 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Rosolina Mar - Rosolina MarRosolina Mar
Rosolina Mar