Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Vanishing Twin - Ookii Gekkou (Fire Records)

Ultime recensioni

Stew - TasteStew
Taste
Fu Manchu - A Look Back Dogtown & Z-BoysFu Manchu
A Look Back Dogtown & Z-Boys
AA.VV. - Ô - A Tribute To Ô PaonAA.VV.
Ô - A Tribute To Ô Paon
Endless Boogie - AdmonitionsEndless Boogie
Admonitions
Cerce - Cowboy MusicCerce
Cowboy Music
Sugar Horse - The Live Long AfterSugar Horse
The Live Long After
Bad Waitress - No TasteBad Waitress
No Taste
Midwife - LuminolMidwife
Luminol
Nolan Potter - Music Is DeadNolan Potter
Music Is Dead
Illuminati Hotties - Let Me Do One More TimeIlluminati Hotties
Let Me Do One More Time
A.A. Williams - Arco EPA.A. Williams
Arco EP
Failure - Wild Type DroidFailure
Wild Type Droid
King Buffalo - AcheronKing Buffalo
Acheron
Papangu - HolocenoPapangu
Holoceno
Moin - Moot!Moin
Moot!
Kulk - We Spare NothingKulk
We Spare Nothing
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê
Indigo Raven - Looking for TranscendenceIndigo Raven
Looking for Transcendence
Elder - & Kadavar - EldovarElder
& Kadavar - Eldovar
Pan Daijing - JadePan Daijing
Jade

Vanishing Twin - Ookii Gekkou
Autore: Vanishing Twin
Titolo: Ookii Gekkou
Anno: 2021
Produzione: Malcom Catto
Genere: pop / sperimentale / elettronica

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Ookii Gekkou





Se siete orfani di Stereolab e Broadcast è bene che puntiate le vostre orecchie sui londinesi d'adozione Vanishing Twin. Tutto il loro immaginario è farcito di retro-pop nelle sue infinite sfumature. Dal motorik dei Can ("Tub Erupt") a infiltrazioni library degne di Umiliani ("In Cucina") o alle colonne sonore lounge di Morricone ("Phase One Million") fino agli svarioni jazz psichedelici ("Zuum / The Organism"). Tutto avvolto in una atmosfera colorata acidissima che prende strade inaspettate e piacevoli. "Ooki Gekkou" dopo un paio di ascolti vi rimarrà in testa sebbene non vi sarà chiaro perchè: probabilmente ha bruciato i neuroni giusti.

Tra gli ospiti troviamo l'ex Stereolab Laetitia Sadier che presta la chitarra in "Wider Than Itself".

[Dale P.]

Canzoni significative: Light Vessel, Wider Than Itself.

Questa recensione é stata letta 85 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology

tAXI dRIVER consiglia

Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology