´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  stoner post-metal post-hardcore metal grunge [ rock ] alternative

Zeus! - Zeus! (Bar La Muerte)


Zeus! - Zeus!
rock / math / strumentale

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Voto utenti (231):

Etichetta: Bar La Muerte
Produzione:
Anno: 2010




E' difficile fare una recensione di un disco come questo. Per prima cosa perche' e' un gran disco. Secondo perche' appartiene ad un genere che sicuramente vi trovera' o assolutamente impreparati (e quindi ne sarete scettici) o ne sarete saturi.

Ok, quindi io non vi diro' Zu, Lightning Bolt, Ruins. Perche' sono tre band che ci hanno rotto (metaforicamente) le scatole, che se le amate qualsiasi cosa suonera' alla Zu mentre se le odiate e' perche' lo considerate solo rumore.

Quindi non vi diro' neanche che gli Zeus sono in due. Basso e batteria. Pero' posso dirvi, per darvi un po' di sollievo, che al basso troviamo Luca Cavina dei Calibro35 e Paolo Mongardi di mille milioni di altre band. Insieme suonavano nei Transgender, band di cui nessuno ha memoria ma solo perche' pubblicavano per Snowdonia e Trovarobato e non su Ipecac. Praticamente degli Area rivisitati dai Mr Bungle. Se siete fortunati e trovate in qualche bancarella i loro due dischi (il primo omonimo, il secondo intitolato "Sen Soj TrumaS") comprateli. Senno' molestate Audioglobe, magari qualche copia del disco su Snowdonia e' rimasta.

Questo per dirvi che i due Zeus non sono dei pivelli che si divertono a fare del casino con due strumenti. O meglio. Non solo.

Destrutturano, ok, lanciano scheggie impazzite qua e la'. Ma e' senz'altro vero che nelle nove composizioni del disco viene rispettata la formula canzone. Formula che viene piegata con quel gusto della contaminazione e della "disritmia" che hanno solo le sezioni ritmiche. Accenti spostati, tempi dispari, stacchi improponibili ma soprattutto una gioia di fondo che anche chi non sa contare fino a cinque puo' godere come un bambino.

Questo perche' i due si divertono e divertono. Al contrario di certe band che mostrano i muscoli o si chiudono in se stessi Cavina e Mongardi sono comunicativi. E non consentono un attimo di tregua. Dai brani piu veloci a quelli piu' lunghi (quasi black metal [Turbo Pascal], tanto per spaventarvi un po') non ascolterete un passaggio di troppo.

Ma tanto questa recensione e' inutile: quando li vedrete dal vivo comprerete il loro disco. Scommettiamo?

Il disco italiano piu' bello degli ultimi anni. E se si sono mosse Bar La Muerte, Escape From Today, Off Set, Sangue Dischi, Shove e Smartz (non accreditate in alto per ragioni di spazio) un motivo ci sara'!

[DAle P.]

Canzoni significative: tutte.

Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione Ú stata letta 2114 volte!


Altre Recensioni

Zeus! - OperaZeus!
Opera

NEWS


13/05/2011 Il Video di Grindmaster Flesh

tAXI dRIVER consiglia

Zeus! - OperaZeus!
Opera
Zeus! - Zeus!Zeus!
Zeus!