Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

200 Bpm - Znort (DEMO)

Ultime recensioni

Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guðnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guðnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
Jadsa - Olho de VidroJadsa
Olho de Vidro

Znort - 200 Bpm
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / metalcore /



Ecco a voi gli “Znort”, la band si propone al pubblico definendosi “Metal-Core”, ma credo che sia alquanto riduttivo.

Il loro ultimo lavoro “200 BPM” è semplicemente bello ed ascoltabile: subito l’attenzione viene catturata dal suono di chitarra martellante che ritma, a volte in modo un po’ asettico, sonorità “Vulgar”, e dalla voce che a differenza di molte altre ha qualcosa da dire e lo dice bene. La parte ritmica del gruppo è perfetta, forse troppo, in questo caso l’aggettivo “quadrata” potrebbe essere giusto per definirla correttamente, ma che dire di musicisti che non si perdono neanche un BPM. L’utilizzo della drum machine e la sperimentazione elettronica è sapientemente miscelata e non va ad attenuare l’impatto che scaturisce dalle dieci tracce del demo.

Sono sicuro che non sia preciso definire gli “Znort” la solita band Metal-Core, perché se tutti provassero ad esprimersi come loro, il pianeta MetalCore, sarebbe sicuramente più vivibile, e vissuto da band vere e non fittizie relegate ad accontentare un pubblico che ha abituato l’orecchio a cose vecchie ancor prima di essere incise.

E se la voce ogni tanto (ma poco) cantasse qualche bridge in melodico ? Chissà…..

[ADam]

Questa recensione é stata letta 3377 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Zao - The Fear Is What Keeps Us HereZao
The Fear Is What Keeps Us Here
A Life Once Lost - HunterA Life Once Lost
Hunter
Un-kind - Hurts To The CoreUn-kind
Hurts To The Core
A Life Once Lost - A Great ArtistA Life Once Lost
A Great Artist
Throwdown - VendettaThrowdown
Vendetta
Since By Man - A Hate Love RelationshipSince By Man
A Hate Love Relationship
Sepultura - RoorbackSepultura
Roorback
Nora - Save YourselfNora
Save Yourself
Znort - 200 BpmZnort
200 Bpm
 Brutal Rash
The Gyre