Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Boogamen - Ritorno Alla Barbarie (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow

Boogamen - Ritorno Alla Barbarie
Autore: Boogamen
Titolo: Ritorno Alla Barbarie
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / ska /

Voto:

MP3: Brent


Boogamen non certo una band di nuovi arrivati. Attivi sulla scena gi dai primi anni novanta, ai tempi del primo skacore di influenza Mighty Mighty Bosstones e Operation Ivy, arrivano al debut solo nel 2002 con "44 Grammi per l'ispettore Cannaghan".

Dopo varie vicissitudini a livello di formazione (ovvero la dipartita dei fiati) la band decide di dare una notevole sterzata al proprio sound, ereditando dai favolosi anni 90 il concetto di crossover. Attualmente i Boogamen rimangono una delle poche band che possono realmente vantarsi di rimescolare generi di diversa estrazione.

Niente che qualche gruppo non abbia gi fatto, sia chiaro, ma la miscela di ska, raggae e metal era un bel po' che non veniva suonata con tale energia.

Personalmente avrei osato molto di pi e avrei cercato di evitare certe citazioni/plagio, soprattutto a livello vocale, e avrei fatto convivere maggiormente i vari lati della band (come facevano i Puya, per esempio, ma con un approccio di partenza ovviamente diverso). In sintesi, avrei cercato di rendere maggiormente particolare il prodotto. Un prodotto comunque notevole, senza cadute di tono (e di questi tempi non poco), parecchio orecchiabile e potente.

Su tutto spicca "Tensione" vero calderone sonoro imprevedibile ed eccitante, che da solo vale il prezzo del biglietto, lo skametal di "Breat" e il veloce thrash-punk di scuola Suicidal Tendencies di ".U..."

Consigliamo "Ritorno Alla Barbarie" a tutti i nostalgici crossoveristi dei primi anni 90 (Fishbone, Faith No More, Mighty Mighty Bosstones e compagnia) e, ovviamente, ai fan dei concittadini Meganoidi con cui condividono il carattere esplorativo dello spettro sonoro in levare.

[Dale P.]

Canzoni significative: Tensione, .U... .

Questa recensione stata letta 2658 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia