Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Dozer - Drifting in the Endless Void (Blues Funeral)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Dozer - Drifting in the Endless Void
Autore: Dozer
Titolo: Drifting in the Endless Void
Etichetta: Blues Funeral
Anno: 2023
Produzione:
Genere: rock / stoner / alternative

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Drifting in the Endless Void





Il problema dei Dozer è quello di essere sempre un po' sfasati rispetto al trend che vogliono seguire. Nei primi 2000 album come "In The Tail Of A Comet" e " Madre De Dios" celebravano la musica del deserto dei Kyuss finendo tra il roster della Man's Ruin e pubblicando un celebre split con gli Unida di John Garcia. "Call It Conspiracy" e "Through The Eyes Of Heathens" cercavano di infilarci un po' di alternative rock e con il finale "Beyond Colossal" inspessivano il suono con dosi di sludge che poi avrebbero reso celebri band come Red Fang. Diciamo che uno dei loro difetti è quello di non essere in grado di esprimere pienamente il potenziale a disposizione, preferendo perdersi in strade che non portano a niente.

15 anni dopo l'ultimo disco tornano con "Drifting In The Endless Void" e potrebbero giocare sul sicuro dato ai fan (non numerosissimi ma neanche trascurabili) qualcosa degno di essere amato. E invece l'obiettivo è centrato per metà. Ci sono sì buone canzoni ma ci sono anche delle cadute di stile inspiegabili per musicisti di questo calibro. Vedi "Dust For Blood" e "Run, Mortal Run!" che imbarazzerebbero persino i Muse. O brani che girano a vuoto per più di 5 minuti ("Andromeda"). Allo stesso tempo ci sono episodi notevoli come "Mutation/Transformation", "Ex-Human, Now Beast", "no Quarter Expected, No Quarter Given" che potrebbero essere dei brani degni del miglior songbook dei Soundgarden.

Dopo 15 anni era lecito aspettarsi molto di più: una scrittura più precisa e influenze "pop" pompose che avrei evitato. Tre canzoni su sette non fanno arrivare alla sufficienza un album che poteva rimanere nel cassetto.

[Dale P.]

Canzoni significative: Ex-Human Now Beast, Mutation/Transformation.


Questa recensione é stata letta 398 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Dozer - Beyond ColossalDozer
Beyond Colossal

tAXI dRIVER consiglia

Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Mondo Generator - Cocaine RodeoMondo Generator
Cocaine Rodeo
Fuzz - IIIFuzz
III
Zippo - MaktubZippo
Maktub
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Dozer - Beyond ColossalDozer
Beyond Colossal
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
AA.VV - Daze Of The Underground - A Tribute To HawkwindAA.VV
Daze Of The Underground - A Tribute To Hawkwind
Masters Of Reality - FlikMasters Of Reality
Flik'n'Flight