Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Haunted Plasma - I (Svart)

Ultime recensioni

Sonic Universe - It Is What It IsSonic Universe
It Is What It Is
Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will

Haunted Plasma - I
Titolo: I
Etichetta: Svart
Anno: 2024
Produzione: Juho Vanhanen
Genere: metal / experimental / kraut

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta I





Haunted Plasma è il progetto di Juho Vanhanen (Oranssi Pazuzu, Grave Pleasures), Timo Kaukolampi (K-X-P, Op:l Bastards) e Tomi Leppänen (Circle, Aavikko, K-X-P) nato in seno al Roadburn Festival. L'album è essenzialmente diviso in due anime. La prima, che vede Mat McNerney (Hexvessel, Grave Pleasures/Beastmilk) alla voce, assume toni decisamente dark, la seconda è notevolmente più psichedelica. In entrambi i casi i tre musicisti hanno preparato delle ottime basi retro-futuristiche che stanno a cavallo fra kraut rock e John Carpenter ma per qualche motivo hanno deciso di non forzare gli ascoltatori con qualcosa di troppo spinto e hanno optato per questa strana commistura con voce glam/goth/romantic di Mat, che alla meglio può ricordare Gary Numan ma che a me fa Spandau Ballet. Onestamente non mi fa impazzire: troppo enfatica. Ma c'è da apprezzare la scelta di provare ad unire due mondi. La seconda parte è invece totalmente a fuoco: da "Spectral Embrace" il disco prende la sua vera forma e dimensione psichedelica. Tastieroni, vocoder e ritmi ipnotici al servizio di roba schiacca cervelli. Qui si sente l'unione fra quei matti freak dei Circle e l'oscurità degli Oranssi Pazuzu.

Peccato per aver sprecato una quindicina di minuti con due brani (in apertura) totalmente soprassedibili.

[Dale P.]

Canzoni significative: Spectral Embrace, Haunted Plasma.


Questa recensione é stata letta 72 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
AA.VV. - TriadAA.VV.
Triad
Rose Kemp - Golden ShroudRose Kemp
Golden Shroud
Plebeian Grandstand - Rien Ne SuffitPlebeian Grandstand
Rien Ne Suffit
Big Brave - A Gaze Among ThemBig Brave
A Gaze Among Them
Wolvennest - TempleWolvennest
Temple