´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Just Mustard - Heart Under (Partisan)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Just Mustard - Heart Under
Autore: Just Mustard
Titolo: Heart Under
Etichetta: Partisan
Anno: 2022
Produzione: Just Mustard
Genere: rock / alternative / shoegaze

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Heart Under





Fontaines D.C., Gilla Band, The Murder Capital hanno tracciato la strada per le band irlandesi di questo decennio con un sound depresso, rumoroso e mai banale. Just Mustard si inseriscono prepotentemente nella loro scia (hanno suonato di spalla ai Fontaines) e con il secondo lavoro buttano in campo l'artiglieria pesante. Il ruolo delle due chitarre si fa pi¨ marcato e particolare giocando su suoni e dissonanze ma soprattutto con una timbrica cupa che riesce a far rizzare le antenne anche agli ascoltatori amanti di sonoritÓ heavy. La fanciullesca voce di Katie Ball Ŕ distaccata e inquietante nel suo essere a proprio agio nel marasma costruito intorno a lei. La sezione ritmica Ŕ lenta e ipnotica.

La grandezza della band, in questo momento, Ŕ la capacitÓ di scrivere ottime canzoni che reggono perfettamente il paragone con i maestri. Quali? Il catalogo 4AD e TooPure, l'intera scena shoegaze del passato e del presente, il post punk moderno e passato, l'alternative rock degli anni 90, il noise rock, il dream pop. Paragoni azzardati, sono conscio, ma che non appena avrete preso famigliaritÓ con il prodotto della band non potrÓ che trovarvi d'accordo.

Tra i pi¨ seri candidati di miglior disco rock di quest'anno. Non vi scivolerÓ addosso tanto facilmente.

[Dale P.]

Canzoni significative: I Am You, Blue Chalk.


Questa recensione Ú stata letta 425 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Helmet - MeantimeHelmet
Meantime
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely
TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain
Motorpsycho - TimothyMotorpsycho
Timothy's Monster
Meganoidi - Outside The Loop Stupendo SensationMeganoidi
Outside The Loop Stupendo Sensation
Fiub - Brown StripesFiub
Brown Stripes
Melvins - ElectroretardMelvins
Electroretard
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
White Stripes - ElephantWhite Stripes
Elephant