Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Telestic Disfracture - 5ive (Tortuga)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

5ive - Telestic Disfracture
Voto:
Etichetta: Tortuga
Anno: 2001
Produzione:
Genere: metal / drone / sludge
Scheda autore: 5ive



Ci può essere un punto di incontro fra post-hardcore e stoner? Sì e lo hanno raggiunto i 5ive, band del giro Hydrahead / Tortuga. Ben Carr (chitarra) e Charlie Harrold (batteria) sono i due visionari (e sicuramente gran cannabinoidi) autori di questa strana creatura.

Il disco inizia lentamente, si insinua pian pianino, in un gioco di sovrapposizioni di noise ed effetti ambientali. Poi la prima esplosione e l'apparizione di una voce (Jonah J. Jenkins dei Milligram). Da questo momento in poi risulta innegabile come la band stia suonando qualcosa di "diverso". E questo qualcosa di diverso è un muro di suono che trascina l'ascoltatore verso lidi psichedelici disturbanti pur rimanendo potente e distruttivo.

Dopo i primi due brani (gli unici cantati) la band si getta in lenti bagliori psichedelici. In una sorta di punto di incontro fra il doom Neurosiano, il drone dei Sunn O))) e il deserto dei Kyuss.

Il disco, però, pecca un pochino di inconcludenza e di difficile digeribilità, cosa che terrà lontano il pubblico che cerca soluzioni un po' meno sfocate e più malleabili. Ma chi non si farà spaventare avrà una piacevolissima sorpresa nello scoprire una band particolare come i 5ive.

[Dale P.]

Canzoni significative: Shark Dreams, Stockholm Blues .

Questa recensione é stata letta 3393 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

5ive - 5ive5ive
5ive
5ive - Hesperus5ive
Hesperus

tAXI dRIVER consiglia

Earth - The Bees Made Honey in the LionEarth
The Bees Made Honey in the Lion's Skull
Sunn O))) - & Boris - AltarSunn O)))
& Boris - Altar
ASVA - What You DonASVA
What You Don't Know Is Frontier
Boris - FloodBoris
Flood
Sunn O))) - Flight Of The BehemotSunn O)))
Flight Of The Behemot
Earth - Living In The Gleam Of An Unsheathed SwordEarth
Living In The Gleam Of An Unsheathed Sword
Alexander Tucker - Third MouthAlexander Tucker
Third Mouth
Sunn O))) - Black OneSunn O)))
Black One
Boris - AbsolutegoBoris
Absolutego
Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity