Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Black Days - Tribute To Soundgarden - AA.VV. (Midwest Movement)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

AA.VV. - Black Days - Tribute To Soundgarden
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / tributo /



I Soundgarden, per il sottoscritto, sono la band del cuore. Quella con cui ha imparato a suonare, ad ascoltare e a pretendere sempre qualcosa di strano e ricercato. Grazie a loro ho conosciuto il catalogo SST, Sub Pop e le gemme degli sottobosco alternativo americano degli anni 80. Non è mistero che il mio disco preferito in assoluto sia Superunknown, vertice assoluto di come dovrebbe essere suonato un certo tipo di rock. Un mix perfetto tra hard, metal, punk, psichedelia, noise, prog pur mantenendo intatta la forma canzone.

Ecco che curioso, ma diffidente, mi metto alla ricerca di questo tributo. Suonato da band assolutamente oscure ma appartenenti tutte alla stessa etichetta. Un po' come se la scena musicale di Asti tributasse gli onori ai Pantera.

Diciamocelo subito nessuna versione raggiunge lontanamente la perfezione di Kim Thayil e soci. Però è senza dubbio curioso ascoltare le canzoni che amiamo, ancora incondizionatamente, in un ottica diversa, benchè tutte le band abbiamo sostituito l'acuto divino di Cornell con uno scream.

I brani scelti sono i super classici: Black Hole Sun, Fell On Black Days, Blow Up The Outside World, Jesus Christ Pose, Rusty Cage. Sembra quasi che le band abbiamo fatto palestra su A-Side, il greatest hits dei Soundgarden uscito poco dopo il doloroso split.

C'è da dire che i gruppi suonano onestamente, le versioni sono rispettose (anche se un po' accademiche) delle originali, anche se a uscire sconfitti sono i cantanti, spesso troppo tendenti all'emo/screamo. Manca però la chitarra pazza di Kim Thayil il basso psichedelico di Ben Shepherd, la batteria di Matt Cameron (che quando suonava nei Soundgarden era "casca mascella"). Manca il tocco e, certamente, anche il mega lavoro di produzione.

Mi sento però di promuovere comunque il tributo. In primis per l'idea, come per i Melvins, anche dei Soundgarden dovrebbero tributare ogni giorno le gesta, poi per la resa comunque decente (va da sè: gli originali sono innarivabili) delle canzoni e dell'insieme.

E il fatto che non sia perfetto porterà a due scelte inevitabili:

1) ascoltarsi gli originali (cosa comunque sempre buona e giusta).

2) organizzare un tributo migliore.

A quando un tributo ai Tad?

[Dale P.]

Canzoni significative: Fell On Black Days, Jesus Christ Pose.


Questa recensione é stata letta 3128 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 AA.VV.
Vegetable Man Project
 AA.VV.
Non Più I Cadaveri Dei Soldati
AA.VV. - Nativity In BlackAA.VV.
Nativity In Black
AA.VV. - WeAA.VV.
We're A Happy Family
AA.VV. - Alpha MotherfuckersAA.VV.
Alpha Motherfuckers
AA.VV. - We Reach The Music Of The MelvinsAA.VV.
We Reach The Music Of The Melvins